Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Società di persone, dichiarazione infedele, calcolo dell'imposta evasa fra responsabilità dell'amministratore e coinvolgimento di tutti i soci

02 Dicembre 2020 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III

Reati tributari

Il reato di dichiarazione infedele di cui all'art. d.lgs. n. 74 del 2000 può essere integrato anche con riferimento alla presenta di una dichiarazione fiscale inerente una società in accomandita semplice, ma in questo caso l'imposta evasa va calcolata avendo riguardo al reddito dei singoli soci.

Leggi dopo

La responsabilità dei soci per i debiti della società cancellata dal Registro delle Imprese

27 Novembre 2020 | di Linda Rizzi

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

La necessità di garantire ai creditori il diritto di soddisfare le proprie pretese una volta cessata la società debitrice ha portato ad estendere il “fenomeno successorio” anche ai rapporti intercorrenti tra una società estinta e i propri soci.

Leggi dopo

L'erronea indicazione del TAEG/ISC nei contratti di mutuo

24 Novembre 2020 | di Fabio Fiorucci

Trib. Napoli

Mutuo

L'Indicatore sintetico di costo (ISC), detto anche Tasso annuo effettivo globale (TAEG), esprime in percentuale il costo effettivo di un finanziamento o di altra operazione bancaria di concessione di una linea di credito.

Leggi dopo

Locazione di immobile ad uso commerciale e affitto d'azienda: l'organizzazione dei beni oggetto di cessione

17 Novembre 2020 | di Francesca Bianconi

Cass. Civ.

Affitto d’azienda

La differenza essenziale tra locazione e affitto di azienda (o di ramo di essa) è in primo luogo nella preesistenza di una organizzazione in forma di azienda dei beni oggetto di contratto, mancando la quale non si può dire che sia stato ceduto il godimento di un'azienda o di un suo ramo...

Leggi dopo

Mutamento della maggioranza politica e spoil system: senza giusta causa la revoca degli amministratori di società partecipate

09 Novembre 2020 | di Alessandro Paccoi

Cass. Civ.

Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

Le ragioni che integrano la giusta causa di revoca dell'amministratore di società di capitali, ai sensi dell'art. 2383, comma 3, c.c., devono essere specificamente enunciate nella delibera assembleare ...

Leggi dopo

Impugnazione della delibera di approvazione del bilancio: non è compromettibile in arbitri

02 Novembre 2020 | di Girolamo Lazoppina

Tribunale di Torino

Approvazione del bilancio

Non è compromettibile in arbitri la controversia avente ad oggetto l'impugnazione della deliberazione di approvazione del bilancio di società, atteso che le norme dirette a garantire i relativi requisiti non solo sono imperative...

Leggi dopo

Vendita di bitcoin e intermediazione finanziaria abusiva

27 Ottobre 2020 | di Francesco Agnino

Cass. Pen.

Intermediari finanziari

I bitcoin devono essere considerati strumenti finanziari ovvero prodotti finanziari? Laddove la vendita di bitcoin venga reclamizzata come una vera e propria proposta di investimento con informazioni idonee a mettere i risparmiatori in grado di...

Leggi dopo

Estinzione della società e responsabilità del liquidatore

22 Ottobre 2020 | di Giovambattista Palumbo

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

La responsabilità verso i creditori sociali, prevista dall'art. 2495 c.c. ha natura aquiliana, gravando sul creditore rimasto insoddisfatto di dedurre ed allegare che la fase di pagamento dei debiti sociali non si è svolta nel rispetto del principio della "par condicio creditorum".

Leggi dopo

La responsabilità dei liquidatori: doveri ed obblighi dell'incarico

14 Ottobre 2020 | di Marta Bellini

Cass. Civ.

Liquidazione di società di capitali

In tema di responsabilità del liquidatore nei confronti dei creditori sociali rimasti insoddisfatti dopo la cancellazione della società, ex art. 2495, comma 2, c.c., il conseguimento, nel bilancio finale di liquidazione, di un azzeramento della massa attiva non in grado di soddisfare un credito non appostato nel bilancio finale di liquidazione, ma comunque provato in quanto alla sua sussistenza già nella fase di liquidazione, è fonte di responsabilità illimitata del liquidatore verso il creditore pretermesso...

Leggi dopo

Interessi moratori e usura: le risposte delle Sezioni Unite

06 Ottobre 2020 | di Fabio Fiorucci

Cass. Civ.

Usura bancaria

La disciplina antiusura si applica agli interessi moratori, intendendo essa sanzionare la pattuizione di interessi eccessivi convenuti al momento della stipula del contratto quale corrispettivo per la conces-sione del denaro, ma anche la promessa di qualsiasi somma usuraria sia dovuta in relazione al con-tratto concluso.

Leggi dopo

Pagine