Focus

Focus

La stabilità della segregazione patrimoniale nella secutirization ex L. n. 130/1999 di fronte a iniziative giudiziarie dei debitori ceduti

22 Dicembre 2021 | di Marco Pellegrino

Contratti bancari nell'impresa

La legge sulla cartolarizzazione (l. n. 130/1999) ha delineato un complesso meccanismo di cessione dei crediti pecuniari, teso a promuovere lo smobilizzo dei crediti a sofferenza attraverso l'introduzione di strumenti finanziari innovativi. Al fine di assicurare il successo delle operazioni di cartolarizzazione, e promuovere lo sviluppo del mercato dei capitali, sono state allestite una serie di cautele a tutela degli investitori, ed è stata prevista la separazione dei crediti acquistati dalla cessionaria dal patrimonio generale della medesima. L'Autore analizza, in particolare, la disciplina della segregazione patrimoniale e le relative ricadute sulla posizione e sulle esigenze di tutela dei debitori ceduti.

Leggi dopo

La riunione assembleare virtuale tra diritto societario comune e disciplina emergenziale: a proposito di una recente Massima del Consiglio Notarile di Milano

13 Dicembre 2021 | di Alessandro Luciano

Assemblea di s.p.a.: diritto di intervento e di voto; rappresentanza e conflitto di interessi

La normativa emergenziale Covid (art. 106 del d.l. n. 18/2020, c.d. Cura Italia) ha introdotto la facoltà di convocare una riunione assembleare di s.p.a. destinata a tenersi unicamente tramite mezzi di telecomunicazione, in deroga alle regole di diritto azionario comune. Al venir meno dell’emergenza dovrebbe tornare ad applicarsi il divieto di riunioni meramente virtuali, ma una recente massima del Consiglio Notarile di Milano, la n. 200, sembra invece ribadire la possibilità che l’assemblea si tenga unicamente tramite mezzi di comunicazione. Il presente contributo analizza l’evoluzione della disciplina, evidenziando le problematiche sottese, specie in relazione al “rafforzamento” dei diritti degli azionisti e la facilitazione del loro esercizio, in funzione anche di una più attiva partecipazione dei medesimi all'attività sociale.

Leggi dopo

Saldo banca o saldo “rettificato”: così è se vi pare

09 Dicembre 2021 | di Fabio Fiorucci

Contratti bancari nell'impresa

Il contributo approfondisce un aspetto di rilevante impatto operativo nelle controversie bancarie: ai fini dell'identificazione delle rimesse solutorie o ripristinatorie e della rideterminazione del corretto saldo dare e avere nei rapporti bancari di c/c, deve aversi a riferimento il “saldo banca”, ossia la contabilità risultante dagli estratti conto predisposti dall'istituto bancario e periodicamente inviati al cliente, oppure il c.d. “saldo rettificato” o “ricalcolato”, che prevede la ricostruzione del dare/avere del conto corrente depurato dagli effetti determinati dalla presenza di eventuali clausole nulle?

Leggi dopo

Linee Guida ANAC sull'in house: il Consiglio di Stato “sospende il giudizio” in attesa di approfondimenti

01 Dicembre 2021 | di Valentina Guerrieri

Società in house

Il Consiglio di Stato ha sospeso la richiesta di parere avanzata dall'ANAC in relazione allo schema di Linee Guida sull'obbligo motivazionale imposto dall'art. 192 comma 2 del D.Lgs. 50/2016 per gli affidamenti in house, invitando l'Autorità a procedere a un “ulteriore approfondimento” sull'evoluzione del contesto in cui si inserisce l'intervento, focalizzando l'attenzione sull'attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sulla prospettata riforma strutturale del Codice dei Contratti.

Leggi dopo

L'istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresa

24 Novembre 2021 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Crisi d'impresa e insolvenza

In data 24 agosto 2021 è stato pubblicato sulla G.U. il d.l. 24 agosto 2021, n. 118 recante “Misure urgenti in materia di crisi d'impresa e di risanamento aziendale, nonché ulteriori misure urgenti in materia di giustizia”. Il decreto è stato convertito, con modificazioni, dalla legge 21 ottobre 2021, n. 147 (pubblicata sulla G.U. del 23 ottobre 2021, n. 254). La nuova normativa, oltre a rinviare l'entrata in vigore del Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, introduce l'istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresa per l'attivazione del quale è previ-sto uno specifico obbligo a carico dell'organo di controllo (collegio sindacale e sindaco unico). Si analizzando di seguito i profili che caratterizzano il nuovo istituto e l'impatto sulla governance aziendale avuto riguardo agli organi di controllo societari.

Leggi dopo

Il governo societario nell'impresa di famiglia

17 Novembre 2021 | di Alfonso Sica

Impresa familiare

Il sistema economico italiano è caratterizzato dalla prevalente presenza di imprese di piccole dimensioni la cui proprietà è principalmente concentrata nelle mani di una famiglia o di un gruppo di famiglie che ricoprono sia le funzioni gestorie che quelle di controllo. Il presente contributo si concentra sul sistema di governo e sugli assetti organizzativi che caratterizzano l’impresa di famiglia.

Leggi dopo

Trattamento impositivo in caso di scissione parziale asimmetrica

03 Novembre 2021 | di Giovambattista Palumbo

Scissione: effetti

La scissione parziale asimmetrica è in linea di principio fiscalmente neutrale e il passaggio del patrimonio della società scissa ad una o più società beneficiarie - che non usufruiscano di un sistema di tassazione agevolato - non determina la fuoriuscita degli elementi trasferiti dal regime ordinario d'impresa.

Leggi dopo

Concessione abusiva di credito e legittimazione del curatore

26 Ottobre 2021 | di Alessandro Farolfi

Crisi d'impresa e insolvenza

Il tema della responsabilità della banca per abusiva concessione di credito nei confronti di un'impresa insolvente è oggetto di una evoluzione giurisprudenziale risalente, ma ha ricevuto un notevolissimo impulso dalla decisione della Cassazione dello scorso 30 giugno che, in modo innovativo, riconduce la fattispecie nel quadro della responsabilità (anche) contrattuale, riconoscendo altresì la legittimazione ad agire del curatore per la perdita del capitale sociale e la diminuzione della garanzia patrimoniale che ne deriva a danno di tutti i creditori. Tale arresto, immediatamente ribadito da altra analoga sentenza del 14 settembre u.s., adotta una conclusione di fatto idonea a superare la posizione espressa dalle note sentenza gemelle a S.U. del 2006 e presenta ricadute - in termini di onere della prova, prescrizione e conseguenze concorsuali - che seppure qui trattate in sintesi, appaiono molto significative.

Leggi dopo

L’attività di direzione e coordinamento dell’ente pubblico socio sulla società in-house providing

20 Ottobre 2021 | di Ciro D'Aries, Alberto Ventura

Società in house

Il presente contributo analizza i presupposti che legittimano l’applicazione della norma sulla direzione e coordinamento di società anche agli enti pubblici con riferimento al controllo analogo esercitato nei confronti delle proprie società in-house providing nell’ambito dell’affidamento dei servizi pubblici.

Leggi dopo

Il super-bonus per le “Onlus parziali”

14 Ottobre 2021 | di Fabio Gallio

Onlus

Con Circolare 30/E del 22 dicembre 2020, l'Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito alla possibilità per le ONLUS di usufruire della detrazione del 110% (c.d. Superbonus); in tale documento, però, non è stato chiarito se tale agevolazione possa essere usufruita anche dalle c.d. “ONLUS parziali” degli enti religiosi, dal momento che quest'ultimi soggetti non sono elencati tra i beneficiari: la risposta affermativa arriva dalla risposta a interpello n, 615/2021.

Leggi dopo

Pagine