Casi e sentenze

Casi e sentenze

Società estinta: l’ex socio non può agire per crediti incerti o illiquidi

08 Giugno 2021 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Estinzione delle società di persone

In caso di estinzione di una società, risulta privo di legittimazione l’ex socio che abbia azionato una mera pretesa inerente ad un affermato credito incerto ed illiquido...

Leggi dopo

Mediaset-Vivendi: valido l'acquisto di titoli in violazione dell’art. 43 Tusmar

03 Giugno 2021 | di La Redazione

Titoli azionari

Gli acquisti di titoli azionari compiuti in violazione dell’art. 43 TUSMAR devono ritenersi validi a seguito della sentenza della Corte di Giustizia europea del 3 settembre 2020 che impone al giudice nazionale la disapplicazione di detta norma, ritenuta incompatibile con l’ordinamento UE, con effetto retroattivo.

Leggi dopo

Il diritto di consultazione del socio della controllante sulla documentazione di una controllata

01 Giugno 2021 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Controllo del socio nella s.r.l.

Non rientra nell’ambito del diritto di controllo riconosciuto dall’art. 2476 c.c. la richiesta del socio di una controllante di accedere direttamente al luogo in cui è conservata la documentazione della società controllata, ovvero di ottenere la trasmissione di documentazione

Leggi dopo

Calcolo dell’usurarietà: non si sommano interessi corrispettivi e moratori

26 Maggio 2021 | di Studio Mascellaro Fanelli

Tribunale di Trapani

Usura bancaria

È in assoluta coerenza con l’intero impianto normativo dettato in materia di usura intendere che la somma fra la misura percentuale del tasso degli interessi corrispettivi e la misura percentuale prevista per gli interessi moratori è errata sotto il profilo logico e matematico...

Leggi dopo

L’impugnazione di delibere viziate spetta al c.d.a. e non ai singoli amministratori

24 Maggio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Annullabilità delle deliberazioni di s.p.a.

Le deliberazioni assembleari prese non in conformità dello statuto o della legge sono annullabili: l’impugnazione spetta alll’organo amministrativo nel suo complesso, e non ai singoli amministrativi.

Leggi dopo

Mediaset-Vivendi: partecipazione dei soci in assemblea tramite società fiduciaria ed eccezioni

20 Maggio 2021 | di Riccardo Bencini

Tribunale di Milano

Assemblea di s.p.a.: disciplina generale

L’art. 2379 c.c. tutela il diritto di tutti i soci alla partecipazione in assemblea a prescindere dalla rilevanza del voto esprimibile, sicché è inammissibile il ricorso alla c.d. prova di resistenza per verificare la legittimazione e l’interesse del socio di minoranza a impugnare la deliberazione assembleare che lo ha escluso.

Leggi dopo

Società di capitali a ristretta base azionaria e presunzione di attribuzione pro quota ai soci degli utili

17 Maggio 2021 | di La Redazione

CTP Taranto

Distribuzione degli utili

In tema di accertamento delle imposte sui redditi, nel caso di società di capitali a ristretta base azionaria, in caso di accertamento di utili non contabilizzati, opera la presunzione di attribuzione pro quota ai soci degli utili stessi...

Leggi dopo

Presupposti per la responsabilità da direzione e coordinamento

14 Maggio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Responsabilità da direzione e coordinamento

Ai fini del riconoscimento della responsabilità da direzione e coordinamento, non è sufficiente che una qualche condotta della parte "dirigente/coordinante", posta in essere sulla base della relazione con la "eterodiretta/coordinata" ed in attuazione del potere di direzione in questione...

Leggi dopo

La società non ha un interesse proprio alla sopravvivenza

12 Maggio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Scioglimento delle società di capitali

Non è configurabile un interesse proprio della società alla sua sopravvivenza e in assenza di condotte fraudolente del socio di maggioranza, il socio dissenziente non può chiedere il risarcimento per il lamentato pregiudizio subito dall’ente per tutte le conseguenze fisiologiche della messa in liquidazione.

Leggi dopo

Il controllo qualificatorio su una doppia iscrizione di cessione di partecipazione pubblica

10 Maggio 2021 | di La Redazione

Tribunale di Oristano

Società a partecipazione pubblica

La mancata corrispondenza di un atto di cessione di partecipazione pubblica a quello previsto dalla legge giustifica l’ordine di cancellazione della relativa iscrizione nel registro delle imprese. Il controllo dei requisiti formali di una domanda di iscrizione comporta la verifica, da parte del conservatore, delle condizioni richieste dalla legge, tra cui rientra il c.d. controllo qualificatorio...

Leggi dopo

Pagine