News

Slitta al prossimo 15 luglio l’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa

15 Aprile 2022 | Crisi d'impresa e insolvenza

E’ quanto dispone l’art. 37 dello schema di di decreto-legge recante ulteriori misure urgenti per l’attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza (PNNR), approvato il 13 aprile dal Consiglio dei Ministri, che è interventuo disponendo che “1. All’articolo 389 del Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza di cui al decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 1, le parole “16 maggio 2022” sono sostituite dalle seguenti: “15 luglio 2022” e le parole “ai commi 1-bis e” sono sostituite dalle seguenti: “al comma”; b) il comma 1-bis è abrogato”.

La nuova data di entrata in vigore viene quindi pressochè a coincidere con la quella  prevista per il recepimento della Direttiva Insolvency (17 luglio) .

Per quanto riguarda, invece, lo schema di decreto legislativo di modifica al CCI (A.G. n. 374), approvato  in prima lettura dal Consiglio dei Ministri del 17 marzo 2022, è attualmente all’esame delle Commissioni parlamentari.

 

 

 

 

(Fonte: IlFallimentarista.it)

 

 

Leggi dopo