News

Nuovi Orientamenti per le comunicazioni societarie al Registro delle Imprese

Unioncamere e Notariato hanno condiviso i nuovi Orientamenti per le comunicazioni societarie al registro delle imprese. Il documento valorizza il lavoro congiunto tra sistema camerale e notai, finalizzato a garantire standard di comportamento e modalità uniformi per il deposito degli atti societari presso gli uffici del Registro delle Imprese e per rendere ancora più affidabili i contenuti del Registro.

I nuovi orientamenti riguardano, in particolare:

-          Modifica di intestazione di quote o di partecipazioni societarie conseguenti ad atti di fusione, scissione: compete al notaio comunicare al Registro le variazioni riguardanti il soggetto titolare di tali partecipazioni, con utilizzo della relativa modulistica;

-          Trasferimento di partecipazioni societarie ricomprese in atti traslativi di azienda o rami d’azienda: se nella cessione di azienda sono ricomprese partecipazioni in s.r.l., il Notaio è tenuto a comunicare al Registro delle Imprese le variazioni riguardanti il soggetto titolare di tali partecipazioni, con l’utilizzo della relativa modulistica;

-          Accettazione dell’ufficio di amministratore in società di capitali: ai sensi del nuovo art. 2383, comma 1, c.c., come modificato dal d.lgs. n. 183/2021 (su cui si veda la precedente news, in questo portale), l’amministratore nominato è tenuto a rendere dichiarazione circa l’inesistenza a proprio carico di cause di ineleggibilità e di interdizione dall’ufficio di amministratore. Tale comunicazione non necessita di menzioni formali risultanti dall’atto costitutivo di società né dal verbale assembleare che contenga o dia atto della nomina dell’amministratore, stante la valenza interna, prodromica alla nomina e pertanto funzionalmente organizzativa della dichiarazione stessa.

Leggi dopo