News

Nella conversione in legge del Milleproroghe c’è anche un rinvio della copertura perdite

Sterilizzate anche le perdite emerse nell’esercizio in corso alla data del 31 dicembre 2021: è questo il risultato che produrrà l’emendamento al ddl di conversione del d.l. n. 228/2021 (cd. Milleproroghe), approvato nei giorni scorsi dalle Commissioni riunite in sede referente.

Di fatto, viene prorogata di un anno la disciplina emergenziale contenuta nell’art. 6 del d.l. n. 23/2020, che ha introdotto una deroga alle norme codicistiche in tema di riduzione del capitale e di obblighi di attivazione degli amministratori (su cui si veda, da ultimo: Sottoriva-Cerri, La proroga della sospensione della disciplina sulla riduzione obbligatoria del capitale nella legge di bilancio 2021, in questo portale).

L’art. 6 citato, quindi, nella nuova versione, così dispone: “Per le perdite emerse nell'esercizio in corso alla data del 31 dicembre 2021 non si applicano gli articoli 2446, secondo e terzo comma, 2447, 2482-bis, quarto, quinto e sesto comma, e 2482-ter del codice civile e non opera la causa di scioglimento della società per riduzione o perdita del capitale sociale di cui agli articoli 2484, primo comma, numero 4), e 2545-duodecies del codice civile”.

Leggi dopo