Giurisprudenza commentata

L’amministratore stipula un contratto con sé stesso: è conflitto di interessi penalmente rilevante

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e le soluzioni | Osservazioni | Conclusioni |

 

Configura un conflitto di interessi, penalmente rilevante nell'ambito del reato di infedeltà patrimoniale, la condotta dell'amministratore di una società di capitali che stipuli con sè stesso un contratto di agenzia, e provveda a pagarsi le provvigioni.

Leggi dopo