Giurisprudenza commentata

Il recesso della banca dal rapporto di apertura di credito: correttezza e buona fede

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Conclusioni |

 

Il recesso dal rapporto di apertura di credito con la richiesta di restituzione dell'importo finanziato e la sospensione di ulteriore credito, da parte della banca, è lecito quando la decisione sia rispettosa della disciplina legale e convenzionale, né essa sia censurabile alla stregua del generale principio della buona fede, in quanto non risulti integrata la pretestuosità delle motivazioni addotte dalla banca.

Leggi dopo