Focus

La digitalizzazione della consulenza finanziaria: i c.d. Robo-Advice

Sommario

Introduzione | Le caratteristiche della c.d. robo-advice | (Segue) Profilazione del cliente | (Segue) Costruzione dei portafogli di investimento | (Segue) Asset allocation e ribilanciamento automatico | Modelli di robo-advice | Benefici e rischi | La forma del contratto di consulenza | La Regolamentazione | (Segue) Obblighi informativi | (Segue) Profilatura e questionario | (Segue) Requisiti organizzativi | Percezione del robo-advice in Italia |

 

L'attuale evoluzione tecnologica sta cambiando il modo in cui gli operatori del mercato mobiliare prestano i servizi di investimento. Infatti, i soggetti abilitati possono oggi farsi coadiuvare o sostituire da programmi informatici, affidando l’intera attività o parte di essa ad una macchina, che consentirebbe di abbassare i costi e migliorare alcuni aspetti del servizio. Un'applicazione della tecnologia al mercato è data dal robo-advice la c.d. consulenza automatizzata, ossia l’applicazione della tecnologia ai servizi finanziari.

Leggi dopo