Focus

Il procedimento di copertura perdite e la riduzione del capitale alla luce di due recenti massime del Consiglio Notarile di Milano

Sommario

Premessa | Le motivazioni sottostanti alla massima n. 203 | Le motivazioni sottostanti alla massima n. 204 | Le indicazioni dei principi contabili nazionali relativamente all'informativa contabile necessaria |

 

Con due recente massime, il Consiglio Notarile di Milano ha precisato che: alla riduzione del capitale sociale per perdite inferiori a un terzo non sono applicabili le disposizioni degli artt. 2445 e 2482 c.c., mentre sono applicabili le sole prescrizioni dettate per la riduzione obbligatoria necessarie al fine di rilevare l'entità delle perdite (massima 203); spetta all'assemblea, fino al verificarsi dei presupposti che rendono obbligatoria la riduzione ex artt. 2446, comma 2, e 2482-bis, comma 4, c.c., la facoltà di ridurre il capitale sociale a copertura anche soltanto parziale delle perdite, sia nel caso in cui tale copertura parziale riduca le perdite al di sotto della soglia di un terzo, sia quando, nonostante la copertura parziale, tali perdite risultino ancora superiori (massima 204).

Leggi dopo