Casi e sentenze

Scioglimento automatico del rapporto tra socio pubblico e società partecipata

Lo scioglimento ex lege del rapporto tra il socio pubblico e la società partecipata, previsto dall’art. 3, comma 27, l. n. 244/2007 e successive modifiche, costituisce un’ipotesi eccezionale di cessazione ope legis della qualità di socio, con conseguente diritto della p.a. alla liquidazione del valore della partecipazione azionaria, ed è strettamente connesso al divieto di detenzione di partecipazioni non strettamente necessarie per il perseguimento delle finalità istituzionali, ma non può essere applicato estensivamente a casi di dismissioni volontarie di partecipazioni dell’ente pubblico in società partecipate.

Leggi dopo