Autorità e Prassi

Le procedure concorsuali dopo la crisi Covid-19: Note e Studi Assonime

14 Maggio 2021 | Assonime | Crisi d'impresa e insolvenza

Assonime, nel Note e Studi n. 8/2021, "Le procedure concorsuali dopo la crisi Covid-19" analizza l'impatto della crisi economica generata dall’emergenza sanitaria da Covid 19, che ha determinato una recessione economica senza precedenti, ed evidenzia come si debba procedere ad un ripensamento del sistema delle procedure concorsuali, nell’ottica di agevolare da un lato la ristrutturazione delle imprese ancora vitali, seppur toccate dalla pandemia, dall’altro  la rapida liquidazione di quelle la cui insolvenza non sia più reversibile.

Assonime formula alcune proposte per migliorare il sistema concorsuale attuale riconducibili a tre aree tematiche:

  • misure di allerta e composizione assistita della crisi:

a) ripensare l’istituto dell’allerta e

b) prevedere strumenti di composizione assistita della crisi per rinegoziare contratti e concludere accordi con i creditori al riparo dalle azioni esecutive individuali;

  • misure per semplificare e rendere più accessibili le procedure di ristrutturazione:

a) ridurre le procedure, rendere flessibili gli istituti, eliminare i vincoli alla ristrutturazione;

b) ripensare il sistema dei controlli nelle procedure di ristrutturazione;

c) incentivare i creditori e i soci alla ristrutturazione;

d) valutare la riclassificazione dei privilegi statali per favorire le ristrutturazioni;

  • misure per accelerare le procedure di liquidazione e favorire l’esdebitazione:

a) semplificare le procedure, intervenire sull’efficienza del sistema giudiziario e sulla specializzazione dei giudici;

b) anticipare le regole sull’esdebitazione previste dal Codice della crisi.

Leggi dopo