Autorità e Prassi

Le imprese innovative

Con il decreto legge 24 gennaio 2015, n. 3, si è ulteriormente arricchito il processo di definizione di un quadro normativo di favore per le imprese innovative. Il decreto segue tre linee di intervento.

È stata introdotta la figura delle PMI innovative, alle quali vengono estese la maggior parte delle misure promozionali previste a favore delle start up innovative. Le PMI innovative coincidono con tutte le piccole e medie imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica, a prescindere dalla data di costituzione e dalla formulazione dell’oggetto sociale.

Il regime per la raccolta on line di capitali delle imprese innovative (c.d. crowdfunding) è stato modificato al fine di ampliare il novero di soggetti che possono farvi ricorso e di favorire la creazione di un mercato secondario dei predetti titoli.

La disciplina sulle start up innovative è stata rafforzata estendendo il periodo temporale in cui le società conservano lo status di start up e consentendo la stipulazione dell’atto costitutivo con firma digitale.  

Leggi dopo

Le Bussole correlate >