Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Socio di s.r.l. e regime forfetario

19 Febbraio 2020 | di Fabio Gallio

S.R.L.: disciplina generale

Si chiedono chiarimenti in merito alla compatibilità tra la qualità di socio di s.r.l. e il regime forfetario

Leggi dopo

Mancata nomina dell'organo di controllo ex art. 2477, comma 3, c.c.

12 Febbraio 2020 | di Daniele Fico

Organo di controllo nella s.r.l.

Una s.r.l. che negli ultimi 3 anni ha avuto più di 20 dipendenti non ha proceduto alla nomina dell’organo di controllo, ai sensi dell’art. 2477, comma 3, c.c., in quanto prima del 16 dicembre era già stata aperta la fase liquidatoria, finalizzata alla cancellazione. Ci si chiede se la nomina dell’organo di controllo dovesse ritenersi comunque obbligatoria.

Leggi dopo

La cessione di azienda è configurabile solo quando vi è continuazione della precedente attività

03 Febbraio 2020 | di Elisa Manoni

Cessione d'azienda

Sono il legale rappresentante di una Società (la Beta) al quale è stato notificato un avviso di accertamento in cui, tra gli altri rilievi, vi è quello relativo al disconoscimento della detrazione dell’IVA per avere l’Ufficio riqualificato la cessione di singoli beni in cessione di azienda. In specie, l’Ufficio asserisce quanto segue: che i cespiti che la Società Alfa utilizza per lo svolgimento della sua attività sono stati acquistati dalla Società Beta; che la Società Alfa si è accollata ed ha pagato diversi debiti della Società Beta; che i fornitori ed i clienti delle due Società sono sostanzialmente i medesimi.

Leggi dopo

La tassazione delle stock option

19 Novembre 2019 | di Fabio Gallio

Stock option

Una società di capitali intende assegnare azioni ai propri dirigenti tramite un piano di stock options. Tale assegnazione concorre alla formazione del reddito da lavoro dipendente dei beneficiari?

Leggi dopo

Concordato preventivo e scioglimento della società controllata

14 Novembre 2019 | di Giuseppe Limitone

Società controllate e collegate

Una Srl in concordato preventivo liquidatorio è socia al 50% di un'altra Srl. Poiché quest'ultima ha cessato l'attività, il suo amministratore vorrebbe scioglierla per procedere prima alla liquidazione e poi alla cancellazione dal Registro delle Imprese. Trattandosi di scioglimento volontario è l'assemblea che deve deliberare l'operazione. Sia il legale rappresentante della società in concordato che l'altro socio sono d'accordo con lo scioglimento. Come si deve procedere a questo punto? Il legale rappresentante della società in concordato a chi si deve rivolgere per farsi autorizzare l'operazione? Deve fare un'istanza al liquidatore giudiziale, al commissario liquidatore o direttamente al giudice delegato?

Leggi dopo

Carica sociale e lavoro subordinato

28 Ottobre 2019 | di Teresa Zappia

Amministrazione delegata

Quando l'amministratore delegato può essere qualificato come lavoratore subordinato?

Leggi dopo

Estinzione della società ed interruzione del processo

16 Ottobre 2019 | di Francesco Licenziato

Estinzione delle società di capitali

Ho in corso un giudizio dinanzi ad una CTR in relazione all’IRES per una s.r.l. della quale ero socio e amministratore. La società, estinta, è stata cancellata dal Registro delle Imprese qualche mese fa, nelle more della fissazione dell’udienza. Se la società non esiste più, il giudizio prosegue o si interrompe?

Leggi dopo

L’esecuzione nei confronti del socio di società di persone illimitatamente responsabile

01 Agosto 2019 | di Lorenzo Balestra

Responsabilità dei soci di società di persone per le obbligazioni sociali

É possibile richiedere il rilascio di un titolo esecutivo nei confronti del socio di s.n.c. contestualmente alla richiesta nei confronti della società, pur in presenza del beneficio della preventiva escussione previsto dall’art. 2304 c.c.?

Leggi dopo

Requisiti per la qualifica di impresa artigiana e riconoscimento del privilegio al credito

18 Luglio 2019 | di Linda Rizzi

Fallimento

In tema di ammissione allo stato passivo, i requisiti per attribuire natura artigiana ad un’impresa e, di conseguenza, natura privilegiata al credito derivante dalla prestazione resa a favore del fallito, devono sussistere solo al momento dell’emissione della fattura e, quindi, del sorgere del credito, oppure vi devono essere anche alla data di discussione della domanda di ammissione al passivo?

Leggi dopo

Trasferimento delle quote sociali nella proposta di concordato e disciplina della offerte concorrenti

05 Giugno 2019 | di Francesco Ioverno

Concordato preventivo

Nel caso in cui il piano di concordato preveda il trasferimento del pacchetto azionario a favore di un soggetto terzo già individuato, che provvederà a finanziare la società debitrice per permettere l’esecuzione della proposta, è necessario attivare la procedura competitiva prevista dall'art. 163-bis l.fall.?

Leggi dopo

Pagine