News

News

Indebita compensazione, scagionato l’imprenditore che non versava

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Pen.

Amministratori di fatto

Ai fini dell’integrazione del reato di indebita compensazione non basta che sia stata commessa un’omissione di versamento, occorrendo necessariamente che sia intervenuta la compensazione. Lo afferma la Cassazione nella sentenza n. 15236/2015.

Leggi dopo

Società non quotate, aperta la consultazione pubblica sulle nuove norme sull’informativa di bilancio

15 Aprile 2015 | di La Redazione

Bilancio d'esercizio

Si è aperta lunedì scorso, per concludersi il prossimo 24 aprile, la consultazione pubblica sulle nuove norme sul diritto contabile delle società di capitali non quotate, promossa dagli Uffici del Dipartimento del Tesoro. Dell’iniziativa ne ha dato notizia ieri il MEF sul suo sito istituzionale.

Leggi dopo

Compenso dei sindaci, i minimi tariffari non vincolano

14 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Collegio sindacale di s.p.a.: nomina e composizione

La decisione del giudice delegato, che conferma il compenso professionale pattuito tra sindaco e società al di sotto dei minimi tariffari, è immune da vizi. Così afferma la Corte di Cassazione nella sentenza n. 7299/2015.

Leggi dopo

L’ipoteca sui contributi previdenziali non è revocabile

13 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Fallimento

Con la sentenza n. 7140/2015, la Corte di Cassazione fa chiarezza sulla natura dell’ipoteca iscritta per crediti non tributari ma previdenziali: costituisce una figura a sé rispetto alle ipotesi codicistiche e non è suscettibile di revocatoria fallimentare.

Leggi dopo

Doppia iscrizione al REA e al Registro delle Imprese

13 Aprile 2015 | di La Redazione

Ministero dello Sviluppo Economico, Parere 9 aprile 2015, n. 50217.pdf

Reti d'impresa

In risposta al quesito formulato dalla Camera di Commercio di Crotone, il Ministero dello Sviluppo Economico, con Parere n. 50217 del 9 aprile scorso, ha chiarito che un soggetto che sia iscritto soltanto al REA non può partecipare ad un contratto di rete d’impresa.

Leggi dopo

Azioni a voto plurimo, come e quando assoggettarle a condizione

10 Aprile 2015 | di La Redazione

Azioni a voto plurimo e maggiorato

Con la Circolare n. 10, Assonime approfondisce sulle azioni a voto plurimo e a voto maggiorato, introdotte con il Decreto Competitività dello scorso giugno. Tra le novità, la possibilità per le società non quotate di condizionare il voto plurimo a particolari argomenti o a condizione.

Leggi dopo

Da Assirevi il modello aggiornato di relazione della società di revisione

09 Aprile 2015 | di La Redazione

Assirevi, Documento di ricerca n.190, marzo 2105.pdf

Bilancio sociale

L'Associazione Italiana Revisori Contabili, con Documento di Ricerca n. 190 diffuso nei giorni scorsi, ha reso disponibili gli aggiornamenti del modello di relazione della società di revisione indipendente sul bilancio sociale o di sostenibilità e del modello di lettera di attestazione.

Leggi dopo

Estinzione società: le norme del Decreto Semplificazioni non sono retroattive

07 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Registro delle imprese

Con la sentenza n. 6743/2015, la Corte di Cassazione precisa il contenuto della disposizione del D.Lgs. 175/2014 che posticipa di cinque anni gli effetti dell’estinzione della società ai fini della validità e dell’efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione di tributi, contributi, sanzioni e interessi.

Leggi dopo

Quote sociali, l'imposta è dovuta su ogni singola cessione

03 Aprile 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Quote di srl: emissione e circolazione

Richiamando l'orientamento della giurisprudenza di legittimità, nonché precedenti documenti di prassi, l'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 35/E pubblicata ieri, ha chiarito che le cessioni di quote sociali verso uno o più cessionari, benché contenute in un unico documento, conservano autonoma rilevanza giuridica ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro.

Leggi dopo

Società cancellata e principio di stabilizzazione processuale del soggetto estinto nella fase di impugnazione

31 Marzo 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

La cancellazione dal Registro delle imprese comporta l’estinzione della società, ai sensi dell’art. 2495 c.c., con conseguente interruzione del processo di cui essa sia parte. Ma se l’evento interruttivo non dichiarato, il processo continua tra le parti originarie e il difensore della società estinta può proporre impugnazione, purchè munito di una valida procura alle liti per quel grado di giudizio.

Leggi dopo

Pagine