News

News

Il trattamento fiscale del leverage buy out

31 Marzo 2016 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Leverage buy out

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova Circolare 6/E, che fornisce chiarimenti in merito al trattamento fiscale delle operazioni di acquisizione con indebitamento.

Leggi dopo

Omessa segnalazione e responsabilità dei sindaci

30 Marzo 2016 | di La Redazione

Cass. Civ.

Collegio sindacale di s.p.a.: funzionamento

In tema di intermediazione mobiliare, il dovere di vigilanza che incombe sul collegio sindacale impone ai sindaci di denunciare immediatamente alle autorità di vigilanza competenti eventuali infrazioni nella prestazione dei servizi di negoziazione di strumenti finanziari. In caso di omissione, membri del collegio sindacale sono sanzionabili a titolo di concorso omissivo in virtù della carica ricoperta all’interno della compagine sociale.

Leggi dopo

Relazione unitaria di controllo del collegio sindacale

30 Marzo 2016 | di La Redazione

CNDCEC, Documento marzo 2016.pdf

Revisore legale dei conti

Con il Documento pubblicato sul sito istituzionale del Consiglio “Relazione unitaria di controllo societario del collegio sindacale incaricato della revisione legale dei conti” prosegue l’iniziativa del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti diretta a fornire strumenti di supporto concreto alla professione.

Leggi dopo

S.r.l.s. tra professionisti: commercialisti e notai divisi

24 Marzo 2016 | di La Redazione

S.r.l. semplificata

Il CNDCEC, con il Pronto Ordini n. 262 del 14 marzo scorso, ha fornito parere favorevole alla costituzione di società tra professionisti in forma di s.r.l. semplificata. Il Consiglio Nazionale del Notariato smentisce invece tale interpretazione, negando ai professionisti la possibilità di ricorre al modello societario della s.r.l.s.

Leggi dopo

La cancellazione della società e l'immediato effetto estintivo

23 Marzo 2016 | di La Redazione

Corte Costituzionale

Registro delle imprese

Con l’ordinanza n. 53 depositata il 18 marzo 2016, la Corte Costituzionale dichiara manifestamente inammissibile la questione di legittimità dell’art. 2495, comma 2 c.c., confermando la scelta del legislatore della riforma societaria del 2003 che ha attribuito effetti immediatamente estintivi alla cancellazione della società dal Registro delle imprese.

Leggi dopo

Guida del Mise sulle agevolazioni per le imprese: start up e PMI innovative

23 Marzo 2016 | di La Redazione

MISE, Guida Agevolazioni per le imprese - Marzo 2016.pdf

Start up innovativa

Il Mise ha pubblicato una guida alle agevolazioni per le imprese: una sintesi di tutti gli strumenti predisposti dal Ministero dello sviluppo economico a sostegno della competitività e dell’innovazione e per favorire l’efficienza energetica e l’internazionalizzazione.

Leggi dopo

Procedimento di cancellazione per le start up

23 Marzo 2016 | di La Redazione

MISE, Parere 21 marzo 2016, n. 79330.pdf

Start up innovativa

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con Parere del 21 marzo, ha fornito alcuni chiarimenti in tema di procedura per la cancellazione delle start up innovative in caso di decorrenza del termine di applicabilità delle disposizioni normative in materia.

Leggi dopo

Da Unioncamere il manuale per il deposito del bilancio

22 Marzo 2016 | di La Redazione

Unioncamere, Manuale operativo per il deposito bilanci.pdf

Bilancio: approvazione e deposito

Unioncamere ha elaborato, unitamente al Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, un manuale è volto a facilitare le società e professionisti nell’adempimento dell’obbligo di deposito del bilancio.

Leggi dopo

Trasferimento fittizio della sede sociale e fallimento

21 Marzo 2016 | di La Redazione

Cass. Civ.

Fallimento

Il trasferimento della sede sociale all’estero non sottrae la società dalla procedura fallimentare regolarmente istituita dinanzi al giudice italiano, laddove al trasferimento formale della sede non sia seguito l’effettivo spostamento del centro principale degli interessi della società, posto che a tal proposito deve aversi riguardo al luogo in cui si forma la volontà dell’ente e in cui operano abitualmente gli organi sociali.

Leggi dopo

D.Lgs. 231/2001: profitto rilevante e condotte riparatorie

18 Marzo 2016 | di La Redazione

Cass. Pen.

Responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001

Con la sentenza n. 11209/2016, la Corte di Cassazione ribadisce il carattere dinamico del concetto di “profitto di rilevante entità” ai fini dell’applicazione delle misure cautelari ex art. 13, D.Lgs. n. 231/2001, aggiungendo per quanto riguarda le condotte riparatorie di cui al successivo art. 17, che la costituzione di un trust non è idonea a dimostrare un’efficace azione diretta al risarcimento del danno e all’eliminazione delle conseguenze dannose del reato.

Leggi dopo

Pagine