News

News

Ifrs 9: modifiche al Regolamento su segnalazioni di informazioni finanziarie

23 Settembre 2017 | di La Redazione

Regolamento (Ue)

IAS/IFRS

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea L240 del 19 settembre il Regolamento (Ue) 2017/1538 della Banca Centrale Europea del 25 agosto 2017, che modifica il Regolamento (Ue) 2015/534 sulla segnalazione di informazioni finanziarie a fini di vigilanza.

Leggi dopo

Dichiarazione infedele: il socio paga sempre, anche se non è amministratore

22 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Controllo del socio di società di persone e in accomandita

In tema di accertamenti fiscali, il maggior reddito risultante dalla rettifica operata nei confronti di una società di persone va imputato al socio, il quale deve anche essere sanzionato per infedele dichiarazione, anche nel caso in cui sia estraneo all’amministrazione della società.

Leggi dopo

Bris: l’interconnessione tra i Registri delle imprese Ue funziona solo in parte

21 Settembre 2017 | di La Redazione

MISE - Circolare

MISE, Circolare 20 settembre 2017, n. 3701-C.pdf

Registro delle imprese

L’interconnessione tra i Registri delle imprese comunitari, o Bris (business register interconnection system) opera ufficialmente anche in Italia dallo scorso 8 giugno. Non mancano, però, problemi: con la Cicolare n. 3701/C del 20 settembre, il Ministero dello Sviluppo Economico informa che non tutte le sue finzionalità sono attive.

Leggi dopo

Ancora sulla legittimazione passiva del socio nel giudizio per i debiti della s.r.l. estinta

21 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

Il giudizio avviato nei confronti di una s.r.l. prosegue nei confronti dei soci, dopo la cancellazione della società dal registro delle imprese.

Leggi dopo

Doppia condanna per bancarotta: non c’è bis in idem anche se il bene distratto è lo stesso

20 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Non viola il principio del ne bis in idem una doppia condanna del medesimo soggetto per reati di bancarotta fraudolenta distrattiva, anche la distrazione riguarda lo stesso bene materiale, ove le condotte si siano differenziate sia sul piano temporale che riguardo al pregiudizio arrecato a distinte masse creditizie di due diverse società.

Leggi dopo

“Il nuovo sistema europeo dei brevetti”: presentazione del volume

19 Settembre 2017 | di La Redazione

Giuffrè editore

Si terrà domani, 20 settembre, dalle ore 17 presso lo studio legale Rucellai&Raffaelli di Milano (via Monte Napoleone 18), un workshop in materia di diritto industriale, sul tema del sistema europeo dei brevetti.

Leggi dopo

Bancarotta: per la responsabilità concorrente dei sindaci servono prove stringenti

18 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. Pen.

Collegio sindacale di s.p.a.: poteri, doveri e responsablità

Per poter affermare la concorrente responsabilità penale dei sindaci nella bancarotta fraudolenta patrimoniale, occorrono puntuali elementi sintomatici in forza dei quali l’omesso controllo esorbiti dalla dimensione meramente colposa per assurgere al rango di dolosa partecipazione al disegno criminoso degli amministratori.

Leggi dopo

Associazioni sportive: deducibili le spese di pubblicità

15 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. Civ.

Società sportive

Le somme corrisposte alle associazioni sportive dilettantistiche, nei limiti di 200mila euro, sono spese di pubblicità deducibili, in base ad una presunzione legale assoluta introdotta dal legislatore.

Leggi dopo

FNC: informativa sulla riforma del Terzo Settore

15 Settembre 2017 | di La Redazione

Enti del Terzo settore

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha dedicato un’informativa, datata 4 agosto e pubblicata di recente sul proprio sito, alla riforma del Terzo Settore.

Leggi dopo

Omesso versamento Iva: stretta UE sul doppio binario sanzionatorio

13 Settembre 2017 | di La Redazione

Conclusioni dell’Avvocato Generale

Reati tributari

L’applicazione della sanzione penale nei reati tributari, con particolare riferimento all’omesso versamento Iva, dopo che per la medesima condotta al contribuente sia già stata irrogata una sanzione amministrativa può risultare in contrasto con il principio del ne bis in idem, se la sanzione amministrativa, a prescindere dalla qualificazione normativa, in realtà abbia carattere penale.

Leggi dopo

Pagine