Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Trasferimento della sede sociale nel territorio UE in continuità giuridica

21 Dicembre 2017 | di Angelo Ginex

CGUE

Sede sociale

Sono in contrasto con il principio della libertà di stabilimento sancito negli artt. 49 e 54 TFUE le legislazioni degli Stati membri che subordinano il trasferimento della sede legale di una società costituita ai sensi del diritto di uno Stato membro verso il territorio di un altro Stato membro, ai fini della sua trasformazione in una società soggetta al diritto di tale secondo Stato membro...

Leggi dopo

La clausola cd. russian roulette al vaglio della giurisprudenza

19 Dicembre 2017 | di Roberto Rosapepe

Tribunale di Roma

Patti parasociali

La clausola atipica cd. russian roulette è valida e non viola il divieto di patto leonino. Essa persegue interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico, in quanto diretta a risolvere la situazione di stallo decisionale in una società.

Leggi dopo

Gli effetti del concordato sulle esecuzioni a carico del socio illimitatamente responsabile

15 Dicembre 2017 | di Paolo Bosticco

Tribunale di Lecco

Concordato preventivo

Nell’ambito del concordato preventivo con soci illimitatamente responsabili il creditore beneficiario di ipoteca su beni personali deve essere interamente soddisfatto affinchè possa sospendersi l’esecuzione sul bene concesso in garanzia; in alternativa, l’esecuzione proseguirà limitatamente alla percentuale non coperta dal soddisfo previsto nel piano concordatario.

Leggi dopo

Abuso di informazioni privilegiate: sanzionato anche l’insider “di se stesso”

11 Dicembre 2017 | di Luigi Giordano

Cass. Civ.

Insider trading (abuso di informazioni privilegiate)

In tema di abuso di informazioni privilegiate, il termine “informazione” non presuppone il trasferimento di materiale conoscitivo da un soggetto “informatore” ad un soggetto “informato”, dovendo essere inteso semplicemente come “conoscenza”, con la conseguenza che è punibile anche la condotta del cd. “insider di sé stesso”, cioè di chi utilizzi un’informazione da lui stesso creata.

Leggi dopo

La modifica statutaria dei quorum deliberativi e il diritto di recesso

05 Dicembre 2017 | di Enrica Piacquaddio

Cass. Civ.

Diritto di recesso nella s.p.a.

La delibera con cui una s.p.a. modifica i quorum deliberativi per l’assemblea ordinaria e straordinaria non legittima il recesso del socio, non comportando una modifica concernente il diritto di voto o di partecipazione ex art. 2437, comma 1, lett. g) c.c.

Leggi dopo

Quando è rimborsabile il versamento del socio in conto futuro aumento di capitale

30 Novembre 2017 | di Martino Liva

Tribunale di Milano

Apporti in conto capitale, a fondo perduto e a copertura perdite

L’apporto di danaro a favore di una s.r.l. finalizzato alla sottoscrizione di un futuro aumento del capitale sociale (generalmente qualificato come “versamento in conto futuro aumento di capitale”), fa sorgere nei confronti del finanziatore – indipendentemente dalla sua qualifica di socio o terzo - un credito verso la società. Di conseguenza...

Leggi dopo

Responsabilità degli amministratori e rilevanza causale della condotta del singolo socio o del terzo

27 Novembre 2017 | di Antonio Franchi

Tribunale di Roma

Azioni di responsabilità verso amministratori e soci di s.r.l.

Ove il terzo alleghi che la propria volontà negoziale sia stata in qualche modo determinata (alterandola) dal fatto che dai bilanci risultassero circostanze non rispondenti al vero che lo abbiano indotto a concludere il contratto, egli è tenuto a provare la specificità di tali circostanze, nonché l’idoneità di esse a trarlo in inganno, importando il riferimento all’incidenza diretta del danno sul patrimonio del terzo danneggiato, quale tratto distintivo della responsabilità in argomento un esame rigoroso del nesso causale...

Leggi dopo

Apertura della liquidazione del patrimonio di start up innovativa e legge fallimentare

21 Novembre 2017 | di Fabio Cesare

Tribunale di Milano

Start up innovativa

A norma dell’art. 31 D.L. n. 179/2012, convertito con l. n. 221/2012, le start up innovative non sono soggette a procedure concorsuali diverse da quelle previste dal capo II della legge 27 gennaio 2012, n. 3 se regolarmente iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese.

Leggi dopo

I presupposti di sindacabilità delle scelte imprenditoriali in caso di antieconomicità

17 Novembre 2017 | di Giovambattista Palumbo

Cass. Civ.

Società di capitali

Se rientra nei poteri dell'Amministrazione finanziaria la valutazione di congruità dei costi e dei ricavi esposti nel bilancio e nelle dichiarazioni e la rettifica di queste ultime, anche se non ricorrano irregolarità nella tenuta delle scritture contabili, o vizi degli atti giuridici compiuti nell'esercizio d'impresa, un siffatto sindacato non sembra possa spingersi sino alla verifica oggettiva circa la necessità, o quantomeno circa la opportunità di tali costi rispetto all'oggetto dell'attività.

Leggi dopo

Il momento consumativo della c.d. “ricettazione pre-fallimentare”

10 Novembre 2017 | di Marco Marzari

Cass. Pen.

Reati fallimentari

Il reato di “ricettazione fallimentare”, a differenza dalla fattispecie criminosa comune prevista dall’art. 648 c.p., non si configura come reato a consumazione istantanea, dovendosi invece considerare la condotta punibile come un unicum comprensivo dei singoli segmenti che portano al risultato distrattivo dei beni della persona giuridica, prima della dichiarazione del fallimento.

Leggi dopo

Pagine