Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Responsabilità del socio per obbligazioni anteriori alla trasformazione progressiva

01 Febbraio 2016 | di Angelo Lauria

Cass. Civ.

Responsabilità dei soci di società di persone per le obbligazioni sociali

Il socio di una società in nome collettivo non è liberato, ove non risulti il consenso del creditore, dall'obbligazione, assunta dalla società fin dal momento della stipula della polizza fideiussoria con un'assicuratrice per il pagamento di debiti fiscali, di rimborsare all'assicuratrice le somme pagate alla beneficiaria della garanzia dopo la trasformazione della società in società di capitali.

Leggi dopo

Falso in bilancio e valutazioni: disorientamenti giurisprudenziali

28 Gennaio 2016 | di Antonio D'Avirro

Cass. Pen.

False comunicazioni sociali

Il riferimento ai fatti materiali oggetto di falsa rappresentazione non vale a escludere la rilevanza penale degli enunciati valutativi, che sono anch'essi predicabili di falsità quando violino criteri di valutazione predeterminati.

Leggi dopo

La vendita di quote sociali e il pactum fiduciae

25 Gennaio 2016 | di Fabio Signorelli

Cass. Civ.

Azioni e quote

Caratteristica del negozio fiduciario è quella di realizzare una interposizione reale di persona, per effetto della quale l’interposto acquista la titolarità del bene, pur essendo tenuto ad osservare un comportamento convenuto con il fiduciante e a ritrasferire il bene a quest’ultimo o a terzi alla scadenza di un certo termine o al verificarsi di una certa situazione.

Leggi dopo

Responsabilità di amministratori e sindaci di società in house: riflessi sul riparto di giurisdizione

18 Gennaio 2016 | di Matteo Vescovi

Cass. Civ.

Azione sociale di responsabilità

La Corte dei Conti ha giurisdizione sull’azione di responsabilità esercitata dalla Procura della Repubblica presso detta Corte quando tale azione sia diretta a far valere la responsabilità degli organi sociali per danni cagionati al patrimonio di una società in house.

Leggi dopo

Compravendita di partecipazione sociale: validità delle clausole contrattuali

14 Gennaio 2016 | di Federica Fainelli

Tribunale di Roma

Patti parasociali

La compravendita di partecipazioni sociali è un contratto il cui oggetto immediato è la partecipazione, mentre la quota parte del patrimonio sociale, rappresentata dalla partecipazione medesima, ne costituisce l’oggetto mediato: i vizi relativi alla consistenza e alle qualità dei beni ricompresi nel patrimonio sociale, pertanto, possono dare luogo ai rimedi di cui agli artt. 1492 e 1497 c.c. solo ove sino state fornite, a tale riguardo, specifiche garanzie contrattuali.

Leggi dopo

Concordato: primi dubbi sulla disciplina transitoria e sull’interpretazione delle “nuove” norme

08 Gennaio 2016 | di Paolo Bosticco

Tribunale di Trento
Tribunale di Pistoia

Concordato preventivo

Le disposizioni introdotte dagli artt. 3 e 4 del D.L. 2015, n. 83 non si applicano alle procedure nelle quali prima dell’entrata in vigore della legge di conversione (L. 2015, n. 132) sia stata depositata la domanda ai sensi del sesto comma dell’art. 161 l.fall.

Leggi dopo

Rilevanza della delibera ai fini della deducibilità dei compensi degli amministratori

29 Dicembre 2015 | di Alberto Molgora

Cass. Civ.

Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

L’esigenza di una espressa previsione statutaria o di una specifica delibera assembleare avente ad oggetto la determinazione dei compensi degli amministratori stabilita dall’art. 2389 c.c. rappresenta un elemento essenziale del rapporto fiduciario che presiede all’affidamento dell’incarico di amministratore.

Leggi dopo

Nuove frontiere dell’autonoma responsabilità degli enti

23 Dicembre 2015 | di Andrea A. Salemme, Cristian Coviello

Cass. Pen.

Responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001

Può configurarsi la responsabilità dell’ente ex art. 8, d.lgs. n. 231/01 anche quando l’autore del reato presupposto non è individuato e perseguito, in quanto all’ente è mosso un autonomo addebito di colpa.

Leggi dopo

Diritto di recesso del socio nel caso di aumento del capitale sociale

21 Dicembre 2015 | di Dario Scarpa

Cass. Civ.

Diritto di recesso nella s.r.l.

La previsione di cui all’art. 2473 c.c. è testualmente riferibile all’ipotesi in cui venga operata dalla società una rilevante modificazione dei diritti attribuiti ai soci a norma dell’art. 2468, quarto comma, modificazione per la quale la disposizione richiamata richiede il consenso di tutti i soci: i diritti in parola sono quei particolari diritti riguardanti l’amministrazione della società o la distribuzione degli utili, che l’atto costitutivo attribuisce a singoli soci.

Leggi dopo

Spetta all’intermediario accertare se l’investitore persona fisica sia operatore qualificato

14 Dicembre 2015 | di Ettore Maria Negro

Cass. Civ.

Intermediari finanziari

L'art. 31 del Regolamento Consob n. 11522 del 1998, il quale prevede che gli investitori persone fisiche rientrino nella categoria degli operatori qualificati ove documentino il possesso dei requisiti di professionalità stabiliti per gli esponenti aziendali delle società di intermediazione mobiliare, presuppone la volontà del cliente ad essere così considerato ed impone all'intermediario di accertare il pregresso svolgimento di quei ruoli e compiti da parte dell'investitore per il periodo minimo indicato, non obbligando peraltro l'intermediario a limitarsi esclusivamente alla documentazione fornita dal cliente ma ammettendo altri mezzi di conoscenza idonei ad attestarne le peculiari qualità.

Leggi dopo

Pagine