Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La sofferta legittimazione del socio di s.r.l. fallita a impugnare la sentenza di “autofallimento”

21 Luglio 2017 | di Diego Corrado

Cass. Civ.

Fallimento

I soci di una s.r.l. fallita non sono legittimati a proporre reclamo contro la sentenza dichiarativa di fallimento, ove la relativa istanza in proprio sia stata presentata a seguito di apposita autorizzazione assembleare, in quanto la relativa delibera assembleare è vincolante per tutti i soci ex art 2377, comma 1, c.c.

Leggi dopo

Successione dei soci di società estinta: un'annosa questione all'ennesimo vaglio della Cassazione

19 Luglio 2017 | di Fabio Pari

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

I soci di una società cancellata dal Registro delle Imprese sono destinati a succedere nei rapporti debitori già facenti capo alla stessa, ma non definiti all'esito della liquidazione, indipendentemente, dunque, dalla circostanza che essi abbiano goduto di un qualche riparto in base al bilancio finale di liquidazione.

Leggi dopo

Liquidazione di società e poteri ai liquidatori

13 Luglio 2017 | di Fabrizio Papotti

Cass. Civ.

Liquidazione di società di capitali

Nello svolgimento del proprio mandato, il liquidatore può porre in essere tutti gli atti ritenuti utili per la liquidazione della società, secondo la regola generale contenuta nell’art. 2489 c.c., che contempla anche quelli volti alla conservazione del patrimonio per tutta la durata della liquidazione stessa e finalizzati al miglior realizzo possibile.

Leggi dopo

Accertamento dei crediti per emolumenti dei sindaci e cause di ineleggibilità

11 Luglio 2017 | di Federica Commisso

Tribunale di Bologna

Collegio sindacale di s.p.a.: nomina e composizione

Qualora l’attività di consulenza prestata per una società fallita sia svolta dallo studio professionale di cui sia membro il sindaco, ciò che rileva è il rapporto associativo fra il sindaco ed il consulente, per cui occorre valutare i profili di compromissione patrimoniale verificando quale sia la quantità dei ricavi derivanti dalla collaborazione altrui destinata a refluire nel patrimonio personale del sindaco in rapporto all'entità del compenso sindacale, tenendo presente la sua posizione nella compagine associativa.

Leggi dopo

Inammissibile la questione dell’applicazione retroattiva della confisca per equivalente

07 Luglio 2017 | di Gabriele Minniti

Corte Cost.

Insider trading (abuso di informazioni privilegiate)

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibili, poiché basate su di un erroneo presupposto interpretativo, le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 187-sexies D.Lgs. n. 58/1998 e 9, comma 6, L. n. 62/2005, sollevate con riferimento agli artt. 3, 25 comma 2 e 117, comma 1, Cost.

Leggi dopo

Sull’inopponibilità dei “debiti futuri” al cessionario d’azienda

04 Luglio 2017 | di Stefano Mecca

Cass. Civ.

Cessione d'azienda

Il cessionario d’azienda non è responsabile dei debiti relativi all’azienda ceduta sorti successivamente alla cessione, se non per i debiti effettivamente risultanti dalle scritture contabili e per quelli non risultanti qualora il creditore dia prova della insussistenza della sostanziale alterità fra il cedente ed il cessionario dell’azienda...

Leggi dopo

Conferimento d’azienda e responsabilità solidale della conferitaria per crediti dei dipendenti della conferente

28 Giugno 2017 | di Alessandro Corrado

Cass. Civ.

Conferimento d’azienda

Il conferimento di un’azienda individuale, avente ad oggetto l’intera struttura aziendale o parti di essa idonee a costituire autonome unità organizzative e produttive, comporta un fenomeno traslativo soggetto alle disposizioni dettate per gli aspetti generali dall’art. 2558 c.c. e per quelli particolari attinenti ai rapporti di lavoro dall’art. 2112 c.c.

Leggi dopo

Imposta di registro: la cessione del diritto di opzione non assoggettabile ad imposizione in misura fissa

23 Giugno 2017 | di Fabio Gallio

Cass. Civ.

Diritto di opzione

In tema di imposta di registro, l'atto di cessione del diritto di opzione attribuito ai soci ex art. 2441 c.c., in caso di mancato esercizio dello stesso da parte del cessionario, è sottoposto all'aliquota proporzionale del 3% di cui all'art. 9, Tariffa, parte I, allegata al DPR n. 131/1986 e non a quella fissa contemplata dall'art. 11 della stessa tabella...

Leggi dopo

Ancora sulla responsabilità solidale della banca per ricorso abusivo al credito

20 Giugno 2017 | di Emiliano Cerisoli

Cass. Civ.

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

Non è preclusa al curatore fallimentare la possibilità di convenire in giudizio l’istituto di credito che ha erogato credito alla società, laddove l’azione proposta sia finalizzata ad evidenziare la responsabilità della banca, in via solidale con l’organo amministrativo

Leggi dopo

L’elemento soggettivo del reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale

16 Giugno 2017 | di Enrico Corucci

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

L’elemento soggettivo del delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione è costituito dal dolo generico, per la cui sussistenza non è necessaria la consapevolezza dello stato di insolvenza dell'impresa, né lo scopo di recare pregiudizio ai creditori, essendo sufficiente la consapevole volontà di dare al patrimonio sociale una destinazione diversa da quella di garanzia delle obbligazioni contratte sì da determinare un pericolo di danno per i creditori.

Leggi dopo

Pagine