Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La postergazione del finanziamento dei soci è applicabile anche alle s.p.a. chiuse

24 Settembre 2018 | di Serena Papini

Cass. Civ.

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Il principio di postergazione del rimborso del finanziamento dei soci è applicabile anche alle altre forme societarie, inclusa la società per azioni, se in concreto il giudice ritenga che l'organizzazione della società finanziata consenta al socio finanziatore di ottenere informazioni paragonabili a quelle di cui potrebbe disporre il socio di una società a responsabilità limitata, ai sensi dell'articolo 2476 c.c., in ordine alla sussistenza di un eccessivo squilibrio dell'indebitamento della società rispetto al patrimonio netto.

Leggi dopo

Irregolarità contabili negli enti territoriali: il bilancio è un atto pubblico fidefacente

13 Settembre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

False comunicazioni sociali

Nell’ambito della contabilità degli enti pubblici territoriali, tanto al bilancio di previsione che al bilancio consuntivo va attribuita natura di atto fidefacente, in quanto il primo è espressione di una programmazione politico-gestionale munita del vaglio di attendibilità e veridicità, fonte di conoscenza dei programmi futuri dell'ente e del grado di avanzamento degli stessi ed il secondo fornisce la rappresentazione contabile delle attività svolte dagli amministratori nell'anno di riferimento...

Leggi dopo

Vendita di quote sociali: il momento impositivo per la tassazione delle plusvalenze

10 Settembre 2018 | di Fabio Gallio, Marco Martina

Cass. Civ.

Quote di srl: emissione e circolazione

Ai fini della determinazione dei redditi diversi, secondo la Corte di Cassazione, la plusvalenza realizzata a seguito di cessione di partecipazioni assumerebbe rilevanza nel momento in cui si conclude il contratto di compravendita, mentre risulterebbe irrilevante la percezione o meno del prezzo.

Leggi dopo

Anche le società pubbliche possono fallire: il caso del Casinò di Campione

03 Settembre 2018 | di Valentina Guerrieri

Tribunale di Como

Società partecipate

Alle società c.d. legali o di diritto singolare, per quanto non previsto da specifiche disposizioni della legge istitutiva, si applica il diritto societario, compresa la disciplina sulle procedure concorsuali.

Leggi dopo

Passo indietro della Cassazione sulla definizione dell'interesse di gruppo per l'attribuzione di responsabilità ex d.lgs. 231/2001

16 Agosto 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001

Come è noto, ai sensi dell'art. 5 d.lgs. 231 del 2001, la sussistenza della responsabilità da reato dell'ente collettivo si fonda su un duplice presupposto ovvero da un lato la circostanza che l'illecito sia stato commesso nell'interesse o a vantaggio ...

Leggi dopo

Il privilegio mobiliare cooperativo tra diritto comune e diritto speciale

10 Agosto 2018 | di Gabriele Piccinini

Tribunale di Milano

Società cooperative

In tema di crediti di società cooperative, il riconoscimento del privilegio di cui all'art. 2751-bis, comma 1, n. 5), c.c. alle cooperative di produzione e lavoro non richiede la prova della mutualità prevalente, anche in considerazione del fatto che le previsioni di cui all'art. 82, comma 3-bis del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, conv. in L. 9 agosto 2013, n. 98, che attribuiscono il detto privilegio nel caso in cui le cooperative abbiano superato positivamente o abbiano comunque richiesto la revisione di cui al D. Lgs. 2 agosto 2002, n. 220, non solo non sono limitate ai soli enti a mutualità prevalente, ma richiamano altresì la revisione prevista e disciplinata dal D. Lgs. 220/2002, che è prevista per tutte le cooperative, tanto quelle a mutualità prevalente, quanto quello a mutualità diversa.

Leggi dopo

Il conferimento di beni in un trust non deve essere assoggettato all'imposta di registro in misura proporzionale

06 Agosto 2018 | di Fabio Gallio

Cass. Civ.

Trust e impresa

Il trust non rappresenta "un atto avente per oggetto prestazioni a contenuto patrimoniale", cui applicarsi, in via residuale, l'imposta in via proporzionale del 3%, ai sensi dell'art. 9 tariffa allegata al D.P.R. n. 131/1986. Infatti, tale norma disciplina tutte le fattispecie fiscalmente rilevanti diverse da quelle indicate nelle restanti disposizioni, purchè , però, si tratti di fattispecie onerose, e, in questo specifico senso, aventi un contenuto patrimoniale

Leggi dopo

I doveri di vigilanza del collegio sindacale di società di diritto comune e di società bancarie

31 Luglio 2018 | di Antonio Franchi

Cass. Civ.

Collegio sindacale di s.p.a.: poteri, doveri e responsabilità

I sindaci sono tenuti a verificare con continuità, senza limitarsi ad un' “alta vigilanza” meramente formale, l'operato degli amministratori, affinchè costoro, nell'organizzare ciascuna area della struttura aziendale, agiscano con competenza e nel rispetto delle procedure di gestione dei controlli interni

Leggi dopo

Bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita: la Cassazione prende atto delle indicazioni della Corte costituzionale

23 Luglio 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Non può essere processato per bancarotta chi è già stato assolto, per i medesimi fatti, dall’accusa di appropriazione indebita. Si tratta infatti di una violazione del principio del ne bis in idem, così come interpretato di recente dalla Corte costituzionale.

Leggi dopo

La Consulta fa luce sulla responsabilità civilistica vs tributaria

16 Luglio 2018 | di Stefano Guarino

Corte Cost.

Scissione: effetti

Il regime della solidarietà delle obbligazioni tributarie tra tutte le società beneficiarie della scissione è costituzionalmente legittimo, tenuto conto della specialità dei crediti tributari, finalizzati ad alimentare la finanza pubblica ed assicurare l'equilibrio di bilancio tra entrate e spese. La pronuncia in esame nasce dalla questione incidentale di legittimità in riferimento alla conformità dell'art. 173, comma 13, d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e dell'art. 15, comma 2, D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 agli artt. 3 e 53 della Costituzione.

Leggi dopo

Pagine