Focus

Focus

La nullità selettiva: il dibattito in giurisprudenza e la rimessione alle Sezioni Unite

06 Marzo 2019 | di Dario Falconieri

Intermediari finanziari

La questione riguarda la portata della sentenza che dichiari la nullità di un contratto quadro per difetto di forma ex art. 23 del D.Lgs. n.58/1998. Ci si chiede se l’investitore, quale soggetto legittimato ad agire, possa fare un uso “selettivo” della nullità, chiedendo al giudice di limitare le conseguenze della sentenza di nullità ai soli contratti attuativi del contratto quadro invalido per difetto di forma, escludendo che la patologia si estenda a colpire tutte le altre operazioni contrattuali poste in essere nel corso del rapporto di intermediazione finanziaria.

Leggi dopo

Le Linee Guida del MEF e della Corte dei Conti sulla razionalizzazione delle partecipazioni pubbliche

28 Febbraio 2019 | di Valentina Guerrieri

Società partecipate

Sembra diventare sempre più cogente la necessità di razionalizzazione delle partecipazioni societarie detenute dalle amministrazioni. Conclusa la revisione straordinaria, in capo ai soggetti pubblici permane annualmente l’obbligo di revisione periodica e censimento delle partecipazioni detenute. A questi aspetti sono dedicate le Linee Guida del MEF e della Corte dei Conti.

Leggi dopo

Le modifiche alla disciplina civilistica in tema di governance nel nuovo Codice della crisi

25 Febbraio 2019 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Assetti organizzativi dell'impresa

Il D.Lgs. 14/2019, pubblicato sul S.O. n. 6/L della Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019 riforma la disciplina della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Gli interventi di riforma riguardano altresì alcuni assetti della governance aziendale e, in particolare, gli obblighi a carico degli amministratori per il monitoraggio dell’emersione dell’eventuale stato di crisi dell’impresa.

Leggi dopo

L’affitto di azienda nell'ottica della riforma

22 Febbraio 2019 | di Roberto Marinoni

Affitto d’azienda

In attuazione della legge delega n. 155/2017 il decreto legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri ha introdotto il “Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza”. Da diverse fonti si prevede che il testo verrà corretto nel periodo di vacatio di 18 mesi previsto dalle norme transitorie per il “pieno regime”...

Leggi dopo

La fusione tra enti no profit

19 Febbraio 2019 | di Fabio Gallio

Enti del Terzo settore

Con la Risoluzione dell’11 gennaio 2019, n. 2, l’Agenzia delle Entrate si è espressa in merito al regime fiscale, ai fini delle imposte indirette, da applicare in caso di fusione tra due enti non commerciali.

Leggi dopo

Codice della crisi di impresa: le disposizioni finali e le modifiche immediate delle disposizioni societarie

15 Febbraio 2019 | di Filippo Rasile, Gessica Zanotti

Liquidazione giudiziale

Gli Autori analizzano la parte quarta del nuovo Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza che disciplina l’entrata in vigore del decreto legislativo (art. 389), la disciplina transitoria (art. 390) e chiude con una clausola di invarianza finanziaria (art. 391).

Leggi dopo

La nuova procedibilità del reato di appropriazione indebita commesso dall'amministratore di una società

15 Febbraio 2019 | di Gabriele Minniti

Responsabilità degli amministratori di s.p.a.

Il recente decreto legislativo 36, del 10 aprile 2018, entrato in vigore il 9 maggio 2018, dando attuazione parziale alla delega prevista dall'art. 1, comma 16, lett. a) e b), della l. 103/2017 (c.d. riforma Orlando), ha esteso l'area di operatività della procedibilità a querela per taluni reati, tra cui quello previsto e punito dall'art. 646 c.p. La successiva l. 3, del 9 gennaio 2019, cosiddetta spazzacorrotti, ha invece reintrodotto la procedibilità d'ufficio del reato di appropriazione indebita nel caso ricorrano alcune circostanze aggravanti.

Leggi dopo

Il Codice della crisi e la disciplina civilistica in tema di impresa: novità ed “eterno ritorno”

11 Febbraio 2019 | di Silvia Monti

Liquidazione giudiziale

Lo schema di decreto legislativo recante il “Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza”, definitivamente approvato dal Governo il 10 gennaio scorso, ha inciso, fra l’altro, sulla disciplina dettata dal codice civile in tema di impresa. Di qui, lo spunto per l’analisi critica delle nuove disposizioni che, in parte, sono innovative e, in parte, ripropongono la disciplina an-teriore alla riforma del diritto societario del 2003.

Leggi dopo

Gli strumenti di allerta e le funzioni dell’organismo di composizione della crisi

04 Febbraio 2019 | di Giuseppe Sancetta, Alessandro Ireneo Baratta, Laura Sicuro

Strumenti di allerta

Il Consiglio dei Ministri, in data 10 gennaio 2019, ha approvato in esame definitivo un decreto legislativo che, in attuazione della L. n. 155/2017 introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. La principale novità costituita dalla legge è quella di consentire, attraverso l’introduzione degli strumenti di allerta e di composizione assistita della crisi d’impresa, una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese e salvaguardare la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a un fallimento di impresa dovuto a particolari contingenze.

Leggi dopo

Le proposte di modifica al regime di distribuibilità di utili e riserve per i soggetti IAS/IFRS

29 Gennaio 2019 | di Claudio Sottoriva

Distribuzione degli utili

Con l’inserimento dell’art. 2-bis al testo del D.L. 135/2018, attualmente all’esame delle Commissioni parlamentari per la sua conversione in legge, si introducono alcune modifiche all’attuale regime di distribuzione di utili e riserve per i soggetti che adottano i principi contabili internazionali IAS/IFRS (c.d. “soggetti IAS adopter”).

Leggi dopo

Pagine