Focus

Focus

La Relazione di autovalutazione del Collegio sindacale secondo le previsioni delle Norme di comportamento

28 Aprile 2020 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

La Norma Q.1.1. delle “Norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate” elaborate dal Cncec prevede che il Collegio sindacale verifichi il corretto e efficace funzionamento dello stesso e la sua adeguata composizione attraverso un processo di autovalutazione. Al termine del processo, il Collegio deve predisporre la relazione di autovalutazione.

Leggi dopo

La temporanea sospensione della postergazione dei finanziamenti soci nel Decreto Liquidità

27 Aprile 2020 | di Martino Liva

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Tra le norme del d.l. 8 aprile 2020, n. 23, pubblicato sulla G.U. n. 94 dell'8 aprile 2020 (cd. Decreto Liquidità), introdotte per sostenere la liquidità delle imprese italiane a seguito dell'emergenza Covid-19, il legislatore ha previsto una disposizione temporanea (art. 8) in materia di finanziamenti dei soci, con lo specifico intento di incentivare la raccolta di risorse finanziarie da ogni fronte a beneficio delle imprese italiane.

Leggi dopo

I finanziamenti dei soci nella legislazione emergenziale da Covid-19

24 Aprile 2020 | di Valerio Sangiovanni

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

L'art. 8 del D.L. n. 23 del 2020 (c.d. Decreto Liquidità) deroga alla ordinaria disciplina dei finanziamenti dei soci. L'obiettivo del Governo è quello di favorire i finanziamenti dei soci, altrimenti penalizzati dal meccanismo della postergazione rispetto agli altri creditori. Nel presente contributo si esaminano le implicazioni che questa scelta del legislatore potrà avere. L'osservazione più importante da svolgere è che la momentanea applicabilità dell'art. 2467 c.c. implica solo che i crediti dei soci non sono postergati, ma non implica certo che i loro crediti divengano privilegiati. Ciò potrebbe dissuadere i soci dall'effettuare finanziamenti in società, confidando in un prestito bancario.

Leggi dopo

La spettanza del potere di controllo ex art. 2476, comma 2, c.c. in caso di pegno e usufrutto sulle partecipazioni sociali nelle s.r.l.

22 Aprile 2020 | di Ottavia Civitelli

Pegno, usufrutto e sequestro di azioni

Ai sensi degli artt. 2352 e 2471-bis c.c. è possibile costituire vincoli sulle partecipazioni sociali, sia azioni che quote di società a responsabilità limitata, dati dai diritti reali parziari di pegno e usufrutto. Sullo sfondo il più ampio tema della spettanza dei diritti sociali al socio o al titolare dei vincoli sulla partecipazione,l'autore si concentra sulla spettanza del potere di controllo dei soci di s.r.l. ex art. 2476, comma 2, c.c. in caso di pegno o usufrutto su partecipazioni.

Leggi dopo

Emergenza Covid-19 e procedimento arbitrale: possibili strumenti per una gestione degli aspetti più critici

21 Aprile 2020 | di Marco Terenghi

Arbitrato societario

Obiettivo del presente contributo è quello di passare in veloce rassegna le più rilevanti interazioni tra la situazione emergenziale indotta dal Covid-19, i relativi interventi normativi d'urgenza ed il fenomeno del procedimento arbitrale (amministrato e ad hoc), ponendo in evidenza le prevedibili ripercussioni determinate dalle restrizioni operative introdotte in queste settimane sulla normale gestione degli arbitrati, e prospettando alcune possibili ipotesi di soluzione alle principali questioni relative al loro svolgimento.

Leggi dopo

Covid-19: l’intervento della Consob in tema di assemblee societarie e di informativa d'impresa

17 Aprile 2020 | di Claudio Sottoriva, Andrea Cerri

Società quotate

La Consob ha reso pubblici in data 10 aprile 2020 una Comunicazione (n. 3/2020) e un Richiamo di attenzione (n. 6/20) al fine di fornire agli emittenti indicazioni operative in materia di modalità di svolgimento delle prossime assemblee ordinarie e straordinarie e in materia di informazioni finanziarie da rendere nei documenti di rendicontazione periodica. Vengono altresì fornite specifiche indicazioni ai componenti degli organi di amministrazione, agli organi di controllo e alle società di revisione incaricate della revisione legale dei conti di società quotate.

Leggi dopo

La tassazione del reddito derivante dall'impiego di cripto-valute

17 Aprile 2020 | di Lorenzo Savastano

Capitale sociale

Il TAR del Lazio, pronunciatosi con Sentenza n. 1077/2020 del 27 gennaio 2020, ha fissato importanti principi di diritto destinati a riverberarsi nell'ancora ampiamente inesplorato terreno del trattamento giuridico e (di conseguenza) fiscale delle valute virtuali, delle quali enuclea una definizione funzionale ai fini tributari, ancorando cioè la loro imposizione al loro effettivo utilizzo quali strumenti finanziari con finalità di investimento. Nell'occasione, inoltre, il giudice amministrativo, nega fermamente che l'onere di monitoraggio fiscale delle valute digitali detenute all'estero derivi dalle Istruzioni alle dichiarazioni dei redditi – Persone Fisiche 2019, diramate dall'Agenzia delle entrate, rinvenendone aliunde la genesi e la più appropriata collocazione normativa.

Leggi dopo

Le nuove disposizioni in materia societaria volte a fronteggiare l’emergenza

16 Aprile 2020 | di Simone Legnani

Riduzione del capitale sociale per perdite

Il D.L. n. 23 dell’8 aprile 2020 (c.d. “Decreto Liquidità”) ha dettato alcune disposizioni in materia societaria - in deroga ad alcune fondamentali norme di carattere generale contenute nel codice civile - ispirate alla duplice esigenza di ridimensionare gli effetti negativi dell’emergenza sanitaria nei bilanci e incentivare, nella più ampia misura possibile, l’afflusso di liquidità alle società.

Leggi dopo

Il regime fiscale dei dividendi incassati da una società semplice

14 Aprile 2020 | di Fabio Gallio

Società semplice

A seguito dell'entrata in vigore dell'art. 32-quater del D.L. 26 ottobre 2019 n. 124, convertito in Legge 19 dicembre 2019, n. 157, il regime fiscale dei dividendi incassati da società semplici italiane è stato modificato.

Leggi dopo

L'esercizio del diritto di voto in sede extrassembleare

10 Aprile 2020 | di Daniele Fico

Assemblea di s.p.a.: disciplina generale

Nelle s.p.a. la volontà dei soci può essere manifestata, oltre che nell'assemblea, anche in sede extrassembleare, in forma diretta, attraverso il voto per corrispondenza, oppure in forma indiretta, mediante le deleghe di voto o i sindacati di voto. L'Autore, dopo aver analizzato le modalità con le quali è possibile esercitare il diritto di voto fuori dal contesto assembleare relativamente alle decisioni senza assemblea nella s.r.l. ed al voto per corrispondenza nella s.p.a, si sofferma sulle modalità di svolgimento delle assemblee previste nel D.L. 18/2020 (decreto “Cura Italia).

Leggi dopo

Pagine