Focus

Focus su Distribuzione degli utili

Il socio può contestare sia la pretesa avanzata nei confronti della società sia la presunzione di distribuzione dei maggiori utili extracontabili a suo favore

16 Luglio 2020 | di Enrico Felli, Matteo Lorenzo Manfredi

Distribuzione degli utili

Il contributo ha ad oggetto, in particolare, la possibilità del socio destinatario di un autonomo avviso di accertamento - con cui gli viene attribuito un maggior reddito di partecipazione - di contestare, con l'impugnativa del proprio accertamento, sia i presupposti in forza dei quale l'ente impositore ha emesso l'avviso di accertamento in capo alla società, anche qualora lo stesso sia divenuto definitivo per mancata impugnazione dello stesso nei termini tassativamente previsti, sia la presunzione di distribuzione degli utili extracontabili a proprio favore.

Leggi dopo

La società silente del diritto societario tedesco

09 Marzo 2020 | di Jens Magers

Distribuzione degli utili

In Germania esistono diverse soluzioni giuridiche che consentono ad investitori di partecipare al successo di un’azienda, senza necessariamente diventarne soci, e agli imprenditori di ottenere finanziamenti da parte di investitori senza dovere rendere nota al pubblico l’imminente necessità finanziaria...

Leggi dopo

Le proposte di modifica al regime di distribuibilità di utili e riserve per i soggetti IAS/IFRS

29 Gennaio 2019 | di Claudio Sottoriva

Distribuzione degli utili

Con l’inserimento dell’art. 2-bis al testo del D.L. 135/2018, attualmente all’esame delle Commissioni parlamentari per la sua conversione in legge, si introducono alcune modifiche all’attuale regime di distribuzione di utili e riserve per i soggetti che adottano i principi contabili internazionali IAS/IFRS (c.d. “soggetti IAS adopter”).

Leggi dopo

Il nuovo regime di tassazione degli utili e dei capital gain

16 Aprile 2018 | di Fabio Gallio, Simone Furian

Distribuzione degli utili

La legge di bilancio 2018 (art. 1, commi 999 e seguenti della L. 205/2017) ha modificato il regime di tassazione dei dividendi e dei capital gain (redditi diversi di natura finanziaria), con l’obiettivo di unificare per tutti i tipi di partecipazioni (qualificate e non) l’imposizione sostitutiva del 26%, in luogo della tassazione con le aliquote marginali IRPEF su una base imponibile parziale (49,72% o 58,14%, a seconda della data di cessione della partecipazione).

Leggi dopo