Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Concordato e sospensione o scioglimento di rapporti pendenti: leasing, investimento in derivati, anticipazioni

15 Dicembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Ravenna

Concordato preventivo

L’art. 169-bis l. fall. evidenzia una ratio convergente nel favorire l’accesso alla procedura di concordato ed a perseguire soluzioni non puramente liquidatorie o comunque più efficienti rispetto all’alternativa fallimentare; come tale, detta disposizione è compatibile anche con la fase preconcordataria.

Leggi dopo

Rilascio del DURC, in caso di sospensione dei pagamenti disposta dalla legge, per tutte le tipologie di concordato

11 Dicembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Concordato preventivo

La disciplina di cui all’art. 5, comma 2, lett. b) d.m. n. 279/2007, che prevede il rilascio del DURC (Documento unico di regolarità contributiva) in caso di sospensione dei pagamenti contributivi a seguito di disposizioni legislative, deve trovare applicazione per tutte le tipologie di concordato.

Leggi dopo

Concordato con continuità aziendale. Trasferimento del ramo d’azienda e rapporti di lavoro

03 Dicembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Concordato preventivo

È possibile derogare anche al contenuto dei primi due commi dell’art. 2112 c.c. solo previo accordo con il singolo lavoratore che sia stato stipulato ai sensi degli artt. 410-411 c.p.c..

Leggi dopo

Leasing traslativo: insinuazione al passivo e applicabilità dell’art. 72-quater l. fall. anche per risoluzione ante fallimento

27 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Fallimento

Ai sensi del terzo comma dell’art. 72-quater l. fall. il concedente ha diritto a insinuarsi nello stato passivo per la differenza tra il credito vantato alla data del fallimento e quanto ricavato dalla nuova allocazione.

Leggi dopo

Fallimento: procedura competitiva per l’affitto d’azienda e poteri del giudice delegato

21 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Novara

Fallimento

Il potere del giudice delegato di sospensione, ex art. 107, comma 4, l. fall., è limitato alle sole procedure di aggiudicazione di contratti di vendita e non può essere esteso, neanche in via analogica, a fattispecie relative all’aggiudicazione di un contratto di affitto d’azienda.

Leggi dopo

La responsabilità degli amministratori da attività di direzione e coordinamento

20 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Responsabilità da direzione e coordinamento

L'esercizio di un'attività di direzione e coordinamento rappresenta un fatto naturale e fisiologico, di per sé legittimo, che, tuttavia, al contempo richiede siano prefissati i limiti, oltrepassati i quali una tale attività diviene illegittima e fa sorgere la responsabilità di colui che, per tal modo, ne abusa.

Leggi dopo

Azione di responsabilità proposta dal curatore in luogo dei creditori sociali: danno risarcibile e onere della prova

13 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di S. M. Capua Vetere

Fallimento

Nell’azione di responsabilità proposta dal curatore in luogo dei creditori sociali, ex art. 2497, comma 4, c.c., ciò che è risarcibile è soltanto la lesione al patrimonio della società che ha causato un’insufficienza patrimoniale ostativa al soddisfacimento dei creditori sociali.

Leggi dopo

Fallibilità della società a partecipazione pubblica

11 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Palermo

Fallimento

Le società costituite nelle forme previste dal codice civile ed aventi ad oggetto un’attività commerciale sono assoggettabili a fallimento, indipendentemente dall’effettiva esercizio di tale attività: esse infatti acquisiscono la qualità di imprenditore commerciale dal momento in cui si costituiscono e non, come avviene per l’imprenditore commerciale individuale, dall’inizio del concreto esercizio dell’attività d’impresa.

Leggi dopo

Società in house: qualificazione e non assoggettabilità a procedure concorsuali

28 Ottobre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Teramo

Società in house

La società c.d. in house si caratterizza come ente pubblico ed è, pertanto, esclusa dal perimetro delle imprese fallibili e soggette alle procedure concorsuali, ex art. 1, comma 1, l. fall.

Leggi dopo

Azione revocatoria. La scientia decoctionis è ricavabile dalla situazione economica dell’intero gruppo societario

14 Ottobre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Gruppi di società

L’esistenza di un gruppo non determina il venir meno dell’autonomia giuridica ed economica delle singole società che lo compongono, è quindi perfettamente possibile che l’una sia insolvente mentre altra società possa proseguire l’attività sociale.

Leggi dopo

Pagine