Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

SAS: impugnazione della delibera di esclusione del socio accomandatario

07 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Va respinta la richiesta di sospensione della delibera di esclusione proposta dal socio accomandatario, qualora risulti che l’attore non abbia specificato i motivi di opposizione alla delibera di esclusione emessa nei suoi confronti dalla società in accomandita semplice.

Leggi dopo

Per promuovere l’azione di responsabilità contro gli amministratori è necessaria l’autorizzazione assembleare

06 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Amministratori di s.r.l.

L'autorizzazione dell'assemblea al promovimento dell'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori, richiesta dall'art. 2393 c.c., costituisce una condizione dell'azione, la cui esistenza va verificata d'ufficio dal giudice.

Leggi dopo

Leasing traslativo e di godimento

05 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Conferimenti in natura

Il leasing traslativo nasce come correttivo riportante ad equità il contratto di leasing, normalmente soggetto ad altra disciplina.

Leggi dopo

Il requisito di specificità delle cause di esclusione del socio di s.r.l.

04 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Esclusione del socio nella s.r.l.

In virtù dell’art. 2473-bis c.c., l’atto costitutivo di una società a responsabilità limitata può prevedere casi di esclusione per giusta causa, purché questa sia delineata in modo specifico.

Leggi dopo

Lo scioglimento del rapporto sociale limitatamente ad un singolo socio

04 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Scioglimento del rapporto sociale nelle società di persone

La dichiarazione del recesso è efficace, e determina lo scioglimento del rapporto sociale limitatamente al socio receduto, non appena comunicata a tutti gli altri soci, risultando altrimenti inefficace.

Leggi dopo

Omologa del concordato e annotazioni nel Registro delle imprese

03 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Concordato preventivo

A seguito dell’omologa di un concordato preventivo in continuità la gestione dell’impresa viene restituita all’organo gestorio, che torna ad essere attivo sul mercato. La prosecuzione dell’attività imprenditoriale è però ostacolata se presso il registro delle imprese permane l’annotazione della pendenza della procedura.

Leggi dopo

Il documento di bilancio non è sufficiente per decidere di investire

28 Luglio 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Bilancio d'esercizio

Deve ritenersi al di fuori di ogni ragionevole modalità di trattativa la realizzazione di investimenti sulla base di una mera lettura di un documento di bilancio.

Leggi dopo

Per esperire l’azione di responsabilità sociale è necessaria la delibera dell’assemblea

24 Luglio 2015 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Assemblea di s.r.l.

L’azione di responsabilità sociale, esperita dalla s.r.l. nei confronti di un amministratore della stessa, comporta la necessità di una delibera di previa approvazione da parte della assemblea dei soci.

Leggi dopo

L’atto di pignoramento della liquidazione della quota sociale deve essere pubblicizzato

23 Luglio 2015 | di La Redazione

Tribunale di Asti

Registro delle imprese

In tema di iscrizione degli atti nel Registro delle Imprese vige il principio di tassatività il quale tuttavia incorre nella necessità di essere contemperato con l’esigenza di garantire la completezza e l’organicità della pubblicità.

Leggi dopo

L’istanza di sequestro conservativo da parte del curatore fallimentare

21 Luglio 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Fallimento

Ai sensi dell’art. 671 c.p.c., il requisito, cui la legge condiziona il sequestro conservativo, di un effettivo e reale timore dei creditori non può, né in via di principio né in concreto, risolversi nella “bonitas” del diritto di credito (risarcitorio) azionato dal ricorrente.

Leggi dopo

Pagine