Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Intestazione fiduciaria di partecipazioni: solo il fiduciario può impugnare le delibere viziate

16 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Azioni e quote

Nell’ipotesi di intestazione fiduciaria di quote o azioni societarie, nei rapporti esterni, dunque rispetto ai terzi ed alla società delle cui partecipazioni si tratta, deve considerarsi socio reale il soggetto fiduciario...

Leggi dopo

Conflitto d’interessi degli amministratori e denuncia al Tribunale

14 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Catanzaro

Denunzia al tribunale e controllo giudiziario sulla gestione

Nelle società per azioni, sussiste grave irregolarità, che legittima la denuncia al Tribunale ex art.2409 c.c., il conflitto di interessi dell’amministratore che comporti l’invalidità o irregolarità di delibere o atti dalle quali siano derivate perdite patrimoniali.

Leggi dopo

La società in house può accedere al concordato preventivo

13 Marzo 2017 | di La Redazione

Corte d'Appello de L'Aquila

Società in house

La società in house è assoggettabile a fallimento e può, quindi, accedere alla procedura di concordato preventivo.

Leggi dopo

Nullità di delibere assunte da assemblea straordinaria: presupposti

10 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Nullità delle deliberazioni di s.p.a.

Anche con riferimento alla dichiarazione di nullità di delibere assunte dall’assemblea in difetto di convocazione, ex art. 2379 c.c., opera la presunzione di conoscenza delle dichiarazioni ricettizie di cui all’art. 1335 c.c.

Leggi dopo

Predeterminazione nell’atto costitutivo delle cause di esclusione del socio di s.r.l.

09 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Esclusione del socio nella s.r.l.

Nelle società a responsabilità limitata l’esclusione del socio è prevista solo nelle ipotesi specifiche di giusta causa indicate dall’atto costitutivo, ai sensi dell’art. 2373-bis c.c.: occorre una specifica predeterminazione di fattispecie tipizzate di giusta causa, e ciò al fine di evitare un uso discrezionale di tale strumento.

Leggi dopo

Trust: vendita del capitale sociale e distribuzione della plusvalenza realizzata

07 Marzo 2017 | di La Redazione

CTR Marche

Trust e impresa

La vendita, da parte di un Trust, dell’intero capitale sociale con conseguente distribuzione di parte della plusvalenza realizzata in favore dei beneficiari dello stesso, è circostanza che denota la fittizietà del Trust.

Leggi dopo

Diritto di controllo del socio ed esigenze di riservatezza della società

06 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Controllo interno nella s.r.l.

Al diritto del socio di s.r.l. di accedere alla documentazione sociale, ex art. 2476, comma 2, c.c., che di per sé non è subordinato ad alcuna dimostrazione di specifico interesse da parte del socio, possono contrapporsi opposte esigenze di riservatezza fatte valere, non pretestuosamente, dalla società.

Leggi dopo

Le cause di ineleggibilità dei sindaci ex art. 2399 c.c. nel fallimento

03 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Collegio sindacale di s.p.a.: nomina e composizione

Qualora l’attività di consulenza prestata per una società fallita sia svolta dallo studio professionale di cui sia membro il sindaco, ciò che rileva è il rapporto associativo fra il sindaco ed il consulente, per cui occorre valutare i profili di compromissione patrimoniale verificando quale sia la quantità dei ricavi derivanti dalla collaborazione altrui destinata a refluire nel patrimonio personale del sindaco in rapporto all’entità del compenso sindacale.

Leggi dopo

Sospensione cautelare della delibera di esclusione del socio di s.r.l.

02 Marzo 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Esclusione del socio nella s.r.l.

A differenza di quanto accade nelle società di persone, nelle s.r.l. l’esclusione di un socio dalla compagine sociale necessita di apposita previsione nell’atto costitutivo e/o nello statuto: l’art. 2473-bis c.c. fa riferimento, infatti, non a un generico principio di giusta causa, bensì a cause specifiche, individuate e circoscritte.

Leggi dopo

Il recesso del socio di s.r.l. ha effetti immediati

28 Febbraio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Diritto di recesso nella s.r.l.

La dichiarazione di recesso del socio da una società a responsabilità limitata deve ritenersi immediatamente produttiva di effetti, non appena ricevuta dalla società, e comporta l’immediato scioglimento del rapporto sociale, con riferimento al socio receduto.

Leggi dopo

Pagine