Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

La clausola compromissoria non opera nelle controversie sulla cessione di quote

23 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Azioni e quote

La clausola statutaria che prevede la devoluzione ad un collegio arbitrale delle controversie tra soci e società inerenti a diritti disponibili relativi al rapporto sociale, non opera con riferimento alle controversie relative a rapporti concernenti la cessione di quote sociali.

Leggi dopo

L’esclusione del socio lavoratore dalla società cooperativa

21 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Società cooperative

La delibera di esclusione del socio da una società cooperativa è sufficiente a determinare l’automatica estinzione del rapporto di lavoro, senza che sia necessario uno specifico atto di licenziamento.

Leggi dopo

Finanziamenti dei soci e accesso alla procedura concordataria

18 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Concordato preventivo

La natura postergata di un credito ex art. 2467 c.c. deve affermarsi nel caso in cui il credito a favore del socio sia sorto a fronte di prestazioni di beni o servizi in un periodo in cui la società era in situazione di squilibrio finanziario tale per cui sarebbe stato ragionevole un conferimento ovvero in una situazione di eccessivo squilibrio dell’indebitamento rispetto al patrimonio netto.

Leggi dopo

Prededucibile la caparra in caso di mancata aggiudicazione dell’azienda

16 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Pisa

Azienda

Il credito relativo alla restituzione della somma corrisposta dal promissario acquirente dell’azienda quale caparra e versata a titolo di spese di procedura ha natura prededucibile, laddove il promissario acquirente non risulti cessionario dell’azienda all’esito dell’espletamento delle nuove procedure competitive ex art. 163-bis l. fall.

Leggi dopo

Controllo notarile sulla regolare costituzione dell’assemblea

14 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Assemblea di s.r.l.

In tema di aumento del capitale sociale ed in analogia con le tutele previste dall’art. 2329 c.c. per la costituzione della società di capitali, assume rilevanza l’interesse dei terzi a poter fare ragionevolmente affidamento su un livello minimale di tutela preventiva in relazione alla stabilità della delibera.

Leggi dopo

Tutela del know how: il requisito della segretezza e della protezione delle informazioni aziendali

11 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Know how

Ai fini della tutela del know how aziendale, l’art. 98 D.Lgs. n. 30/2005 (c.p.i.) richiede la contemporanea sussistenza di tre requisiti: che le informazioni aziendali e le esperienze tecnico-industriali, comprese quelle commerciali, siano segrete, che siano suscettibili di avere un valore economico e che siano sottoposte, dalle persone al cui legittimo controllo sono soggette, a misure ragionevolmente idonee a mantenerle segrete...

Leggi dopo

Impugnazione del bilancio: onere di specifica allegazione

09 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Bilancio d'esercizio

In caso di impugnazione della delibera di approvazione del bilancio d’esercizio, il socio deve dimostrare di aver subito un pregiudizio a causa del difetto di chiarezza, veridicità e correttezza di una o più voci contabili.

Leggi dopo

Esclusione del socio della cooperativa

07 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Società cooperative

Laddove l’atto costitutivo della società cooperativa contenga formule generali ed elastiche in relazione all’esclusione del socio, la delibera di esclusione deve contenere una specifica motivazione che consenta al socio di proporre opposizione e al giudice di valutare la proporzionalità della decisione rispetto alla condotta contestata.

Leggi dopo

Cessione di quote sociali e competenza

03 Dicembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Sezioni specializzate in materia di imprese

La ratio dell’istituzione della Sezione Specializzata risiede nella necessità di devolvere alla stessa le sole cause strettamente incidenti sul rapporto societario, inteso nella sua struttura costitutiva, emergendo in tali cause un’indubbia specialità del giudizio.

Leggi dopo

Opposizione alla fusione e rischio per le ragioni creditorie

30 Novembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Fusione: opposizione dei creditori

La natura del contenzioso in tema di opposizione alla fusione da parte dei creditori comporta la sospensione dell’efficacia della decisione e, in caso di istanza cautelare volta ad ottenere l’autorizzazione a procedere all’operazione nonostante l’effetto sospensivo prodotto, implica la valutazione della fondatezza delle ragioni dell’opposizione.

Leggi dopo

Pagine