Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

La forma del contratto di cessione di quote sociali

01 Marzo 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Quote di srl: emissione e circolazione

L’art. 2479 c.c., nel testo anteriore al d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6, così come l’attuale art. 2470 c.c., disciplina la forma del trasferimento di quota di società a responsabilità limitata ai fini dell’opponibilità dell’atto nei rapporti interni alla società, mentre nei rapporti tra le parti contraenti vige il principio di libertà delle forme.

Leggi dopo

Il contratto di cessione di quote sociali non è soggetto a vincoli formali

26 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Azioni e quote

In tema di contratto di cessione di partecipazioni sociali la legge non richiede alcuna formalità particolare e deve dunque ritenersi ammissibile una cessione tramite scritture privata, con immediata efficacia tra le parti.

Leggi dopo

Valutazione della situazione finanziaria e segnalazione alla Centrale rischi

26 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Salerno

Centrale dei rischi

Ai fini dell’obbligo gravante sulle banche di segnalazione alla Centrale rischi, un credito può essere considerato in sofferenza allorché sia vantato nei confronti di soggetti in stato di insolvenza, anche non accertato in sede giudiziale, o che versino in situazioni equiparabili, alla luce di una valutazione complessiva della situazione patrimoniale della società, apprezzabile come di grave difficoltà economica.

Leggi dopo

Cessione di quote in violazione della clausola statutaria di prelazione: no al riscatto

24 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Clausole di prelazione

In caso di violazione della clausola statutaria di prelazione, relativa alla cessione di quote di una s.r.l., il socio pretermesso non può agire in via cautelare, per ottenere il sequestro delle quote, in quanto non è legittimato ad ottenere il c.d. riscatto delle quote cedute.

Leggi dopo

L’azione revocatoria ordinaria di un conferimento d’azienda non è di competenza del Tribunale delle imprese

23 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Sezioni specializzate in materia di imprese

L’azione revocatoria ordinaria, ex art. 2901 c.c., avente ad oggetto un conferimento d’azienda, non rientra tra le materie assegnate alle Sezioni specializzate.

Leggi dopo

Abuso di attività di direzione e coordinamento

23 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Responsabilità da direzione e coordinamento

Nell’azione di responsabilità di cui all'art. 2497 c.c. spetta al fallimento l'onere probatorio relativo alle specifiche condotte dannose degli amministratori e sindaci della capogruppo convenuti in giudizio, al nesso di causalità tra di esse ed il danno subito, nel suo preciso ammontare.

Leggi dopo

Il fallimento dell’holder persona fisica

22 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Responsabilità da direzione e coordinamento

L’esercizio, anche abusivo, da parte dell’holder persona fisica di un’attività di direzione e coordinamento di un gruppo societario, fonte di responsabilità ex art. 2497 c.c., non comporta, di per sé, lo status di imprenditore dell’holder e non è, quindi, sufficiente per l’assoggettabilità a fallimento di tale soggetto.

Leggi dopo

Trasformazione eterogenea e dichiarazione di fallimento

19 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Trasformazione eterogenea

La trasformazione di un’impresa individuale in società di capitali costituisce una forma atipica di trasformazione eterogenea, caratterizzata dalla medesima ratio con conseguente applicabilità analogica degli artt. 2498 e ss. c.c.

Leggi dopo

Revoca d’urgenza del liquidatore

18 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Liquidazione di società di capitali

Laddove il liquidatore nominato dai soci dopo lo scioglimento della società non abbia provveduto alla predisposizione dei bilanci, né alla convocazione dell’assemblea dei soci ed abbia dunque omesso totalmente di rendere conto della propria attività e della situazione contabile della società, sussiste il giustificato motivo per ottenere la revoca d’urgenza del liquidatore stesso.

Leggi dopo

Cessione di quote di società di capitali

17 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Quote di srl: emissione e circolazione

La cessione della quota, attuata sul presupposto di una determinata consistenza patrimoniale della società, può inquadrarsi nell’ambito di un complesso regolamento negoziale, il quale abbia per oggetto non solo l’acquisizione di un generico status di socio, ma anche ulteriori obblighi, a carico del cedente.

Leggi dopo

Pagine