Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

La qualificazione del danno subito dai creditori

10 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Azioni di responsabilità verso amministratori e soci di s.r.l.

L’azione di responsabilità promossa dai creditori nei confronti dell’amministratore di s.r.l. deve intendersi come finalizzata a far valere il danno diretto ex art. 2476, comma 7, c.c. anche laddove, nonostante l’atto di citazione non faccia espresso riferimento alla disposizione summenzionata e non svolga alcun distinzione tra danno diretto e danno riflesso, dalla lettura della causa petendi sia evidente che il danno lamentato consista nell’alterazione dei gradi creditori a causa di complesse operazioni societarie poste in essere dall’amministratore.

Leggi dopo

Operazioni societarie straordinarie e iscrizioni pubblicitarie

08 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Fusione: disciplina generale

La fusione tra società non determina l’estinzione delle società che vi partecipano, né tantomeno crea un nuovo soggetto di diritto ma rappresenta una vicenda meramente modificativa dello stesso soggetto.

Leggi dopo

Convocazione dell’assemblea su richiesta del socio

07 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Assemblea di s.p.a.: disciplina generale

Considerando che ai sensi dell’art. 2367 c.c. i soci hanno il diritto di ottenere la convocazione dell’assemblea, il Tribunale deve verificare la legittimità obiettiva del comportamento degli amministratori sotto i profili formali e sostanziali in cui si traducono i limiti stessi del diritto del socio di ottenere la convocazione dell’assemblea.

Leggi dopo

Sospensione cautelare di delibere assembleari

31 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Palermo

Impugnazione di delibere assembleari

Nell’ambito del procedimento cautelare diretto ad ottenere la sospensione dell’esecuzione delle delibere ai sensi dell’art. 2378, comma 3, c.c., il riferimento al concetto di “esecuzione” delle delibere non deve essere ricondotto ad una fase strettamente materiale di attuazione della decisione

Leggi dopo

Limiti ai poteri dell’accomandatario e responsabilità

30 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Perugia

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

In caso di atti compiuti dall’accomandatario in assenza dell’autorizzazione o in presenza di un diniego dell’autorizzazione da parte dell’accomandante, l’eventuale clausola dell’atto costitutivo che prevede l’autorizzazione o il parere degli accomandanti non incide in alcun modo sul potere rappresentativo degli amministratori, i quali saranno responsabili esclusivamente nei rapporti interni.

Leggi dopo

Risoluzione del contratto preliminare di cessione di quote

27 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Quote di srl: emissione e circolazione

L’intervenuta estinzione della società, quale conseguenza della cancellazione dal Registro delle imprese, comporta lo scioglimento del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di partecipazioni sociali, rendendo le stesse beni non più commerciabili.

Leggi dopo

Anche la banca è responsabile per l'aggravamento del dissesto della società

26 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

Il curatore del fallimento di una società è legittimato ad esperire azione risarcitoria nei confronti della banca che abbia concorso con gli amministratori nel causare un anno consistente nell’aggravamento del dissesto: la responsabilità della banca deriva dalla concessione del credito in un momento in cui la società si trovava già in stato di crisi e gli amministratori avrebbero dovuto richiedere il fallimento in proprio.

Leggi dopo

Estensione del diritto di controllo dei soci

24 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Controllo interno nella s.r.l.

La previsione di cui all’art. 2476 c.c. risponde all’esigenza di dotare la s.r.l. di strumenti che consentano ai soci – con posizione centrale – di poter controllare l’evolversi della gestione sociale, anche al fine di muovere azioni di responsabilità e revoca dell’organo gestorio inadempiente.

Leggi dopo

Compensi non dovuti per sindaci inadempienti di società fallita

20 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Collegio sindacale di s.p.a.: funzionamento

Non può trovare accoglimento, ex art. 1460 c.c., la pretesa creditoria del sindaco di una società fallita, formulata mediante insinuazione al passivo del fallimento della società stessa, ove risulti provato il grave inadempimento del sindaco ai doveri normativamente previsti dagli artt. 2406 e 2407 c.c.

Leggi dopo

Carattere aleatorio del contratto di swap

18 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Swap

L’alea bilaterale, ovvero l’incertezza sull’andamento dei due differenziali contrapposti, rappresenta un elemento essenziale della causa del contratto di swap, elemento la cui effettiva presenza consente di effettuare con esito positivo, sul presupposto della sussistenza di un’apprezzabile componente di rischio in capo ad entrambi i contraenti, il giudizio di meritevolezza ex art. 1322 c.c. circa l’operazione atipica posta in essere.

Leggi dopo

Pagine