Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Sequestro giudiziario di ramo d’azienda e nomina del gestore e temporaneo

09 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Sequestro civile di azienda

In caso di sequestro giudiziario di un ramo d’azienda, la gestione temporanea del bene, di cui al n. 1 dell’art. 670 c.p.c., deve tenere conto delle caratteristiche del ramo d’azienda sul quale il sequestro è caduto, preservandone intatto, nella misura del possibile, il valore

Leggi dopo

Nulle le offerte di strumenti finanziari fuori sede senza il diritto di recesso

08 Gennaio 2019 | di La Redazione

Corte d'Appello di Torino

Intermediari finanziari

Il diritto di recesso deve intendersi correlato a qualsiasi operazione in virtù della quale l'intermediario offra in vendita a clienti non professionali strumenti finanziari al di fuori della propria sede

Leggi dopo

I presupposti dell’azione individuale del socio di s.r.l. contro l’amministratore

04 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Azioni individuali di responsabilità del socio o del terzo verso gli amministratori

L’azione individuale del socio di s.r.l. o del terzo, di cui all’art. 2476, comma 6, c.c., al pari di quella esercitabile nelle s.p.a. ex art. 2395 c.c., per il risarcimento dei danni ad essi derivati per effetto di atti dolosi o colposi degli amministratori, rientra nello schema della responsabilità aquiliana e presuppone che tali danni siano direttamente cagionati ai soci o ai terzi

Leggi dopo

Legittimazione del curatore ad agire contro gli amministratori per pagamenti preferenziali

03 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

Il pagamento preferenziale, da parte degli amministratori di una società di capitali, risulta lesivo dell’integrità patrimoniale, in quanto lesivo della funzione di garanzia del patrimonio stesso e costituisce una violazione di legge, che arreca danno alla massa di creditori.

Leggi dopo

Il potere di impugnare le delibere assembleari spetta all’intero c.d.a., non ai singoli amministratori

27 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Impugnazione di delibere assembleari

Nelle società per azioni, il potere di impugnare le delibere assunte dall’assemblea dei soci, contrarie alla legge o all’atto costitutivo, è riconosciuto agli amministratori ex art. 2377, comma 2, c.c., e spetta all’organo collegiale, unitariamente e complessivamente considerato

Leggi dopo

L’onere della prova nell’azione di responsabilità verso gli amministratori

21 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Catanzaro

Azione sociale di responsabilità

L’azione sociale di responsabilità, ex art. 2476 c.c., ha natura contrattuale e si configura come un’azione risarcitoria volta a reintegrare il patrimonio sociale in conseguenza del suo depauperamento cagionato dagli effetti dannosi provocati dalle condotte, dolose o colpose, degli amministratori

Leggi dopo

Pubblicare racconti giovanili di Salinger senza consenso degli eredi lede il copyright

19 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Diritto d'autore: disciplina generale

Anche alle opere straniere viene riconosciuta la stessa protezione prevista dalle legge italiana per le opere italiane

Leggi dopo

Annullamento di delibera assembleare: la legittimazione a impugnare in caso di sequestro di azioni

18 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Impugnazione di delibere assembleari

Il sequestro preventivo penale, ex art. 321 c.p.p., di azioni o quote di una società di capitali priva i soci dei diritti relativi alle azioni o quote sequestrate: il diritto di intervento e di voto nelle assemblee, non spetta quindi ai soci ma al custode designato in sede penale.

Leggi dopo

Annullamento di delibera assembleare: la legittimazione a impugnare dell’organo amministrativo

17 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Impugnazione di delibere assembleari

Le deliberazioni dell’assemblea di s.p.a. prese non in conformità della legge o dell’atto costitutivo sono annullabili, ai sensi dell’art. 2377 c.c.: tale disposizione prevede una legittimazione all’impugnazione in capo all’organo amministrativo nel suo complesso, e non già in favore di singoli amministratori.

Leggi dopo

Mutuo: nulla la clausola che indica un ISC più favorevole a quello realmente praticato

14 Dicembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Udine

Mutuo

Indicare nel contratto di mutuo un indicatore sintetico di costo diverso ed inferiore a quello reale è una pratica commerciale ingannevole

Leggi dopo

Pagine