Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Contratti bancari nell'impresa

Nessun credito sul libretto di risparmio dormiente dagli anni ‘60

06 Agosto 2020 | di La Redazione

Tribunale di Prato

Contratti bancari nell'impresa

In tema di rapporti bancari, un libretto di risparmio deve considerarsi estinto se non vi sono state movimentazioni nel corso di un decennio, in applicazione della l. n. 266/2005 e nessuna pretesa restitutoria può essere fatta valere nei confronti della Banca ...

Leggi dopo

L’ISC non costituisce una condizione contrattuale

30 Giugno 2020 | di La Redazione

Corte d’Appello di Torino

Contratti bancari nell'impresa

Per le azioni esperite al fine di dichiarare la nullità della fideiussione stipulata con gli istituti di credito che contengano norme bancarie uniformi predisposte dall’ABI per violazione dell’art. 2 della L. 287/1990...

Leggi dopo

Onere probatorio per la ripetizione dell’indebito del correntista

10 Dicembre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Reggio Emilia

Contratti bancari nell'impresa

Nei rapporti di conto corrente bancario, il correntista che agisca in giudizio per la ripetizione dell’indebito è tenuto alla prova degli avvenuti pagamenti e della mancanza di una valida causa debendi...

Leggi dopo

Controversie bancarie: il soggetto tenuto ad attivare la mediazione obbligatoria

04 Aprile 2019 | di La Redazione

Corte d’Appello di Palermo

Contratti bancari nell'impresa

Nelle controversie bancarie e finanziarie, l’obbligo di attivare il procedimento di mediazione, ex d.lgs. n. 28/2010, in caso di opposizione a decreto ingiuntivo incombe sull’opposto, attore sostanziale

Leggi dopo

L’ISC è solo un indicatore e non un tasso: in caso di difformità non c’è nullità

15 Gennaio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Contratti bancari nell'impresa

L'erronea applicazione dell'ISC rispetto a quanto indicato in contratto non comporta alcuna nullità, ex art. 117 TUB, ma può costituire al massimo fonte di responsabilità contrattuale dell'intermediario a fini risarcitori.

Leggi dopo

Sulla nullità del contratto di fideiussione si pronunciano le Sezioni Specializzate

16 Novembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Verona

Contratti bancari nell'impresa

La domanda di nullità del contratto di fideiussione, per violazione del diritto di concorrenza ex art. 33, comma 2, l. n. 287/1990, spetta alla competenza funzionale del Tribunale delle imprese

Leggi dopo

Risarcimento danni per il phishing su conti correnti online

09 Novembre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Parma

Contratti bancari nell'impresa

In caso di bonifici illecitamente effettuati su conti correnti online, per mezzo di condotte fraudolente volte a carpire codici di protezione e a sottrarre somme di denaro (c.d. phishing), spetta alla Banca fornire la prova del corretto funzionamento del proprio sistema e, quindi, della riconducibilità dell'operazione al correntista che l'abbia disconosciuta.

Leggi dopo

Invalidità di fideiussione con intese restrittive della concorrenza e competenza delle Sezioni Specializzate

10 Ottobre 2018 | di La Redazione

Tribunale di Rovigo

Contratti bancari nell'impresa

L’azione volta a far valere la nullità di un contratto di fideiussione contenente clausole frutto di intese restrittive della concorrenza in violazione della l. n. 287/1990 deve essere promossa innanzi alle Sezioni Specializzate

Leggi dopo

Rapporti bancari: l’onere della prova del correntista che agisce per la ripetizione dell’indebito

27 Giugno 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Contratti bancari nell'impresa

Nei rapporti bancari in conto corrente, il correntista che agisca in giudizio per la ripetizione dell'indebito è tenuto a fornire la prova sia degli avvenuti pagamenti che della mancanza, rispetto ad essi, di una valida causa debendi

Leggi dopo

Nullità del contratto di conto corrente per mancata sottoscrizione del correntista

27 Ottobre 2017 | di La Redazione

Tribunale di Alessandria

Contratti bancari nell'impresa

In tema di contratti bancari, la produzione in giudizio da parte della Banca del contratto sottoscritto dal solo cliente ha effetti perfezionativi solo ex nunc e non anche ex tunc

Leggi dopo

Pagine