Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Finanziamento dei soci: l’obbligo del socio richiede un’espressa manifestazione di volontà

20 Luglio 2018 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Perché l’obbligo di finanziamento verso la società, a titolo di mutuo, diventi obbligatorio per il socio non è sufficiente il solo assenso dell’ente, ottenuto con una delibera dell’organo assembleare, ma occorre che vengano costituiti ulteriori e distinti rapporti contrattuali tra la società e il socio.

Leggi dopo

Responsabili gli amministratori che effettuano rimborsi in violazione della postergazione

29 Marzo 2018 | di La Redazione

Tribunale di Bari

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Sono responsabili, ai sensi degli artt. 2394 c.c. e 146 l. fall., gli amministratori di una società fallita che abbiano restituito ai soci delle somme in violazione dell’art. 2467 c.c.

Leggi dopo

La disciplina sulla postergazione dei finanziamenti dei soci non è applicabile alle s.p.a.

13 Febbraio 2018 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Non è applicabile la norma ex art. 2467 c.c. in tema di S.r.l. anche a società azionarie in quanto tale norma è stata concepita per essere applicata nell’ambito della S.r.l.

Leggi dopo

Postergabile il finanziamento effettuato dal socio poi fuoriuscito

15 Gennaio 2018 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

L’assoggettamento di finanziamenti effettuati dai soci alla disciplina legale della postergazione non viene meno automaticamente per effetto della fuoriuscita del socio-finanziatore dalla compagine sociale.

Leggi dopo

Responsabilità per indebito rimborso dei finanziamenti dei soci

18 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Sussiste la responsabilità dei soci che abbiano distratto in proprio favore, in assenza dei presupposti di legge, il corrispettivo incassato per la cessione di un bene aziendale, ritenendo illegittimamente che ciò costituisse la restituzione di precedenti corresponsioni in favore della società.

Leggi dopo

I presupposti della postergazione del credito da finanziamento soci

20 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

L’art. 2467 c.c. formalizza la fattispecie “finanziamento dei soci” nella forma più estesa possibile: il dettato normativo parla, infatti, di finanziamenti “in qualunque forma effettuati”, in modo da ricomprendevi anche qualunque posizione giuridica soggettiva qualificabile come diritto di credito.

Leggi dopo

Postergazione dei finanziamenti dei soci: applicabilità

05 Dicembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

L’applicabilità della regola della postergazione dei finanziamenti dei soci di cui all’art. 2467 c.c. in una situazione estranea alla procedura formale di liquidazione della società, ma comunque in uno stato di sostanziale insolvenza che giustifichi l’anticipazione della tutela dei creditori, può essere invocata con un’eccezione in senso stretto di inesigibilità del credito dei soci finanziatori di cui è onerata la società convenuta in giudizio per la richiesta di rimborso.

Leggi dopo

La postergazione dei finanziamenti dei soci può essere applicata anche alla s.p.a.

28 Settembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

La valenza anti-elusiva della postergazione dei finanziamenti dei soci ex art. 2467 c.c. esprime un principio generale che, seppur esplicitato solo per le s.r.l., è applicabile anche alle s.p.a., laddove le stesse siano connotate da una base azionaria familiare o comunque ristretta.

Leggi dopo

Qualificazione dei versamenti dei soci

03 Settembre 2015 | di La Redazione

Tribunale di Palermo

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

In tema di società, la natura dei versamenti dei soci può ricavarsi dalla collocazione delle somme in bilancio (tra le riserve o tra i debiti), tenuto conto anche del tenore delle clausole statutarie e delle finalità pratiche al cui perseguimento il finanziamento appare preordinato.

Leggi dopo

Il credito dei soci per i finanziamenti postergati non equivale al conferimento di capitale di rischio

22 Giugno 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Il credito per finanziamento soci postergato non può essere equiparato tout court al conferimento di capitale di rischio, giacché rimane pur sempre un credito.

Leggi dopo

Pagine