Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Responsabilità da direzione e coordinamento

Abuso di attività di direzione e coordinamento

23 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Responsabilità da direzione e coordinamento

Nell’azione di responsabilità di cui all'art. 2497 c.c. spetta al fallimento l'onere probatorio relativo alle specifiche condotte dannose degli amministratori e sindaci della capogruppo convenuti in giudizio, al nesso di causalità tra di esse ed il danno subito, nel suo preciso ammontare.

Leggi dopo

Il fallimento dell’holder persona fisica

22 Febbraio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Responsabilità da direzione e coordinamento

L’esercizio, anche abusivo, da parte dell’holder persona fisica di un’attività di direzione e coordinamento di un gruppo societario, fonte di responsabilità ex art. 2497 c.c., non comporta, di per sé, lo status di imprenditore dell’holder e non è, quindi, sufficiente per l’assoggettabilità a fallimento di tale soggetto.

Leggi dopo

La responsabilità degli amministratori da attività di direzione e coordinamento

20 Novembre 2014 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Responsabilità da direzione e coordinamento

L'esercizio di un'attività di direzione e coordinamento rappresenta un fatto naturale e fisiologico, di per sé legittimo, che, tuttavia, al contempo richiede siano prefissati i limiti, oltrepassati i quali una tale attività diviene illegittima e fa sorgere la responsabilità di colui che, per tal modo, ne abusa.

Leggi dopo