Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Il socio accomandante può essere nominato amministratore provvisorio della s.a.s.

18 Marzo 2020 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Il socio accomandante di s.a.s. può essere nominato amministratore provvisorio di una società in accomandita semplice rimasta senza soci accomandanti, purchè si limiti...

Leggi dopo

Presupposti per la revoca cautelare del socio accomandatario

03 Ottobre 2019 | di La Redazione

Tribunale di Padova

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Nelle società di persone, non può essere accolta la richiesta cautelare di revoca del socio accomandante, per difetto del requisito del fumus boni juris, fondata su generiche contestazioni relative a prelevamenti di denaro dal conto corrente della società...

Leggi dopo

Il socio accomandatario di una s.a.s. può accedere al sovraindebitamento

19 Gennaio 2017 | di La Redazione

Tribunale di Prato

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Il socio illimitatamente responsabile di una società di persone non è soggetto a procedure concorsuale: la sua fallibilità in estensione, ex art. 147 l. fall. non ne impedisce l’accesso alla procedura di sovraindebitamento.

Leggi dopo

Socio illimitatamente responsabile e sovraindebitamento

03 Novembre 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Il socio accomandatario di una s.a.s. non può accedere alla procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento: ai sensi dell’art. 147 l. fall., infatti, i soci illimitatamente responsabili falliscono in estensione al fallimento della società e possono considerarsi assoggettabili alle procedure concorsuali e, di conseguenza, esclusi dall’ammissione al sovraindebitamento ex art. 7 L. n. 3/2012.

Leggi dopo

Impugnazione della delibera di esclusione dell’accomandante

18 Agosto 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

La legittimazione passiva, nel procedimento cautelare instaurato dal socio accomandante per ottenere l’annullamento della delibera con cui la s.a.s. ha disposto la sua esclusione dalla società, deve essere riconosciuta esclusivamente in capo alla società nella persona del legale rappresentante.

Leggi dopo

Revocatoria di donazione indiretta per liquidazione della quota spettante all’ex accomandatario

06 Luglio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Salerno

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

È ammissibile l’azione revocatoria ordinaria esercitata dagli eredi del socio accomandatario di una s.a.s., a tutela della loro quota sociale, nei confronti della donazione indiretta compiuta dall’altro socio in favore dei propri figli e avente ad oggetto l’acquisto di un bene immobile.

Leggi dopo

Esclusione cautelare dell’accomandatario

23 Giugno 2016 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

In tema di società in accomandita semplice, il socio accomandante può chiedere l’esclusione in via cautelare dell’accomandatario dalla società invocando l’inadempimento di quest’ultimo agli obblighi fiscali.

Leggi dopo

Limiti ai poteri dell’accomandatario e responsabilità

30 Maggio 2016 | di La Redazione

Tribunale di Perugia

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

In caso di atti compiuti dall’accomandatario in assenza dell’autorizzazione o in presenza di un diniego dell’autorizzazione da parte dell’accomandante, l’eventuale clausola dell’atto costitutivo che prevede l’autorizzazione o il parere degli accomandanti non incide in alcun modo sul potere rappresentativo degli amministratori, i quali saranno responsabili esclusivamente nei rapporti interni.

Leggi dopo

SAS: impugnazione della delibera di esclusione del socio accomandatario

07 Agosto 2015 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Soci accomandatari e accomandanti nella s.a.s.

Va respinta la richiesta di sospensione della delibera di esclusione proposta dal socio accomandatario, qualora risulti che l’attore non abbia specificato i motivi di opposizione alla delibera di esclusione emessa nei suoi confronti dalla società in accomandita semplice.

Leggi dopo