Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Recesso del socio: determinazione del valore delle azioni in caso di contestazioni

27 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Diritto di recesso nella s.p.a.

In caso di recesso del socio da una s.p.a., la determinazione del valore delle azioni da liquidarsi sono determinate ai sensi dell’art. 2437-ter c.c.

Leggi dopo

La sospensione cautelare di delibere è possibile anche per le cooperative

26 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Firenze

Società cooperative

Lo strumento della sospensione cautelare delle delibere, espressamente previsto dall’art. 2378, comma 3, c.c. per le società per azioni, deve ritenersi applicabile anche alle società cooperative, stante il meccanismo di rinvio previsto dall’art. 2519 c.c.

Leggi dopo

Fusione per incorporazione e dichiarazione di fallimento

24 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Fusione effetti

Ai fini della corretta instaurazione del contraddittorio ex art. 15 l.fall., il ricorso per la dichiarazione di fallimento di una società già incorporata per fusione ed il relativo decreto di convocazione vanno notificati all’ente incorporante.

Leggi dopo

Eccezione di incompetenza delle Sezioni Specializzate

21 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Sezioni specializzate in materia di imprese

In materia di competenza delle Sezioni Specializzate in materia di imprese, il giudice al quale compete la qualificazione giuridica dei fatti, può anche utilizzare, come fonte complementare del proprio convincimento, le eccezioni formulate dal convenuto, ma esse non possono essere tali da far individuare una diversa competenza quando questa è già compiutamente ravvisabile in base al petitum sostanziale della domanda.

Leggi dopo

Nulla la cessione di partecipazioni sociali se la procura è invalida

20 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Cessione d'azienda

È nulla la cessione delle partecipazioni sociali, pari al 100% della titolarità di un’impresa se la procura in capo al cedente risulta inutilizzabile, mancando in tal caso ogni volontà di stipulazione del negozio in capo al cedente

Leggi dopo

La prova del danno nell’azione contro gli amministratori

19 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Azioni di responsabilità verso amministratori e soci di s.r.l.

Gli inadempimenti di carattere formale, quali l’assenza o l’inaffidabilità delle scritture contabili, non implicano tout court l’esistenza di un danno risarcibile: colui che agisca nei confronti dell’amministratore, per far valere una sua responsabilità, è tenuto a provare non solo l’inadempimento ma, appunto, anche il pregiudizio sociale e il nesso di causalità tra condotta e danno.

Leggi dopo

Legittimazione attiva all’azione di responsabilità di s.r.l. fallita

13 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Catanzaro

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

Deve essere dichiarata improcedibile l’azione proposta dal socio di una s.r.l., ex art. 2476, comma 3, c.c, per sopravvenuto difetto di legittimazione attiva, in conseguenza del fallimento della società.

Leggi dopo

I presupposti dell'azione individuale di responsabilità

12 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Azioni individuali di responsabilità del socio o del terzo verso gli amministratori

L’azione individuale del socio o del terzo contro gli amministratori, di cui all’art. 2395 c.c., costituisce una specifica ipotesi di responsabilità extracontrattuale che impone a colui che agisce l'onere dì provare la esistenza di un comportamento doloso o colposo dell'amministratore, del danno subito e del nesso causale fra danno e condotta illecita...

Leggi dopo

Azione di responsabilità contro amministratori di s.r.l.: limiti e presupposti

10 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Azioni di responsabilità verso amministratori e soci di s.r.l.

A norma dell’art. 2476 c.c., l’amministratore di una s.r.l. risponde verso la società dei danni derivanti dall’inosservanza di doveri ad esso imposti dalla legge o dall’atto costitutivo

Leggi dopo

Responsabilità degli amministratori privi di deleghe per violazione del dovere di agire informati

07 Aprile 2017 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Responsabilità degli amministratori di s.p.a.

Gli amministratori privi di deleghe rispondono delle conseguenze dannose di altri amministratori (operativi) se erano a conoscenza di necessari dati di fatto tali da sollecitare il loro intervento, ovvero se abbiano omesso di attivarsi per procurarsi gli elementi necessari al fine di agire informati.

Leggi dopo

Pagine