Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Il venir meno del pactum fiduciae quale giusta causa per la revoca dell’amministratore

24 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

Anche gli amministratori di una s.r.l. possono essere revocati senza giusta causa, in applicazione analogica di quanto espressamente previsto, per le s.p.a., dall’art. 2383, comma 3, c.c.: l’assenza di una giusta causa comporta per la società un onere risarcitorio.

Leggi dopo

L’azione individuale del socio verso l’amministratore: il requisito del danno diretto

22 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Catania

Azioni individuali di responsabilità del socio o del terzo verso gli amministratori

L’azione individuale di responsabilità, attribuita ai singoli soci nei confronti degli amministratori dall’art. 2395 c.c. e dall’art. 2476 comma 6, c.c. per le s.r.l., presuppone, oltre al compimento di atti gestori dolosi o colposi, la produzione di un danno direttamente incidente sul patrimonio personale del singolo socio.

Leggi dopo

Locazione di un immobile: se il conduttore è una società non è preclusa la cedolare secca

20 Maggio 2019 | di La Redazione

CTP Bari

Società di capitali

Il regime della c.d. cedolare secca, di cui all’art. 3, d.lgs. n. 23/2011, è utilizzabile ove il locatore di un’unità immobiliare locata ad uso abitativo è una persona fisica che non esercita attività immobiliare, mentre non assume rilevanza la natura giuridica del conduttore, che può essere anche una società.

Leggi dopo

Perpetuatio della legittimazione del rappresentante comune di azionisti di una società incorporata

16 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Fusione: deliberazione, effetti ed invalidità

nel caso in cui un rappresentante comune eserciti la rappresentanza processuale ex artt. 147 TUF e 2418 c.c., evocando in giudizio la società e successivamente la categoria azionaria speciale di azionisti da questi rappresentata cessi di esistere, per effetto della fusione della loro società incorporata, sussiste una perpetuatio legitimationis del rappresentante comune: il soggetto preposto alla tutela collettiva degli azionisti, infatti, sopravvive quoad effectum all’estinzione della società fusa, proprio e soltanto nei limiti della prorogatio della sua legittimazione ad agire sino al conseguimento, o al disconoscimento, giudiziale del risarcimento del danno in capo ai soggetti rappresentati.

Leggi dopo

Iscrizione della cessione di quote con riserva di proprietà

14 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Quote di srl: emissione e circolazione

In caso di cessione di quote di una s.r.l. con riserva di proprietà in favore dei venditori, tale vincolo deve risultare nella relativa iscrizione nel registro delle imprese e, ove mancante, deve disporsi l’integrazione d’ufficio del vincolo della riserva di proprietà

Leggi dopo

Il diritto di controllo del socio di una s.r.l. holding si estende anche sui documenti delle controllate

07 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Controllo interno nella s.r.l.

Il diritto di informazione del socio non amministratore di una s.r.l., che sia controllante di altre società, può estendersi anche alla documentazione delle società controllate: il potere di controllo del socio, infatti, va parametrato al potere di gestione dell’organo amministrativo della controllante

Leggi dopo

La perdita di continuità aziendale rileva ai fini della denuncia al Tribunale

02 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Venezia

Continuità aziendale

L’omessa rilevazione della perdita di continuità aziendale, da parte degli organi sociali, in quanto possibile causa del verificarsi di danni che il prosieguo dell’attività aziendale ha consentito, può integrare una violazione grave e produttiva di danno, valorizzabile ai sensi dell’art. 2409 c.c.

Leggi dopo

La qualità di socio postula l’iscrizione del trasferimento della partecipazione

29 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Palermo

Quote di srl: emissione e circolazione

Il deposito presso il registro delle imprese dell’atto di trasferimento di una quota sociale mortis causa agli eredi del socio, ha efficacia costitutiva: l’art. 2470 c.c., infatti, subordina l’opponibilità alla società dell’acquisita qualità di socio al deposito della richiesta di iscrizione del trasferimento della quota.

Leggi dopo

Utilizzo dell’immagine di un’attrice iconica a fini commerciali: serve sempre il consenso dei titolari del diritto

23 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Torino

Diritto d'autore: disciplina generale

Per l’utilizzo a fini commerciali dell’immagine di una persona occorre il consenso del titolare del diritto, ai sensi degli artt. 96 e 93, comma 2, l.d.a.

Leggi dopo

Il divieto di concorrenza del socio uscente nelle società di capitali

18 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Diritto di recesso nella s.p.a.

La disciplina delle società di capitali non prevede, diversamente da quanto accade per le società in nome collettivo, ai sensi dell’art. 2301 c.c., un generale divieto di concorrenza per il socio uscente.

Leggi dopo

Pagine