Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Scissione totale: non serve il consenso unanime dei soci

27 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Scissione: disciplina generale

Alla scissione totale non è applicabile la disciplina in tema di consenso unanime dei soci dettata per la scissione parziale asimmetrica dall'art. 2506, comma 2, c.c., disciplina quest'ultima il cui carattere derogatorio dal principio generale di maggioranza...

Leggi dopo

Inadempimento del socio e mancata esecuzione dei conferimenti

22 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Mancata esecuzione dei conferimenti

In tema di conferimenti e disciplina di cui all’art. 2464 c.c., il venir meno di uno di uno dei due profili di apporto al capitale, prestazione polizza/fideiussione ovvero prestazione – deposito cauzionale, necessari per la liberazione della quota...

Leggi dopo

Determinazione del compenso di amministratori nominati per cooptazione

19 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

Il Consiglio di Amministrazione può individuare il compenso spettante al nuovo amministratore per l’esercizio in corso, anche esprimendosi in termini di approvazione di un accordo, in conformità alle previsioni ex art. 2389, comma 1, c.c.

Leggi dopo

Revoca del rappresentante comune degli azionisti: si applica il procedimento contenzioso ordinario

13 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Brescia

Titoli azionari

Qualora non sia raggiunta una maggioranza, per la revoca del rappresentante comune degli azionisti non può farsi riferimento alla disciplina codicistica sulla comunione, ex art. 1105 c.c. Tale norma, infatti, potrebbe disciplinare il solo caso in cui l’amministrazione della cosa comune non sia possibile, e non quello, diverso, in cui l’amministratore già nominato non abbia più la fiducia dei comunisti.

Leggi dopo

Limiti impliciti al potere rappresentativo dell’amministratore e abuso di rappresentanza

09 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Rappresentanza nelle società di capitali

La cessione dell’unica azienda della società, trasformando l’attività dell’impresa cedente da produttiva a finanziaria, rientra tra gli atti che modificano l’oggetto sociale stabilito dall’atto costitutivo, con la conseguenza che è invalido l’atto di cessione ove non preceduto dall’assunzione di una delbera assembleare dei soci, ai sensi dell’art. 2479, comma 2, n. 5, c.c., o, comunque, ove sia privo del potere rappresentativo da parte dell’amministratore.

Leggi dopo

Azione di responsabilità del curatore, onere della prova e quantificazione del danno

05 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Napoli

Azioni di creditori e organi di procedure concorsuali verso amministratori

L'azione di responsabilità, esercitata dal curatore ai sensi dell'art. 146 l. fall., cumula in sé le diverse azioni previste dagli artt. 2393 e 2394 c.c., a favore, rispettivamente, della società e dei creditori sociali...

Leggi dopo

Clausola compromissoria e azione di responsabilità precontrattuale

01 Ottobre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Arbitrato societario

La clausola compromissoria che devolve ad un arbitro ogni eventuale controversia tra soci o tra i soci e la società, ed avente ad oggetto diritti disponibili relativi al rapporto sociale, non risulta applicabile all’azione di responsabilità precontrattuale ex art. 1337 c.c...

Leggi dopo

Il fallimento dell’amministratore di s.r.l. non comporta la sua incapacità alla carica

28 Settembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Vicenza

Amministratori di s.r.l.

Il fallimento dell’amministratore di s.r.l. non determina la sua incapacità alla carica sociale, non essendo applicabile, nei suoi confronti, la decadenza

Leggi dopo

Nomina di una persona giuridica quale amministratore di altra società

23 Settembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Roma

Rappresentanza nelle società di capitali

Una persona giuridica può essere nominata amministratore di altra società (di persone o di capitali): a tale scopo, deve designare, per l'esercizio della funzione di amministratore, un rappresentante persona fisica appartenente alla propria organizzazione...

Leggi dopo

Opposizione dei creditori nella scissione: non opera il termine ridotto previsto per la fusione

17 Settembre 2020 | di La Redazione

Tribunale di Novara

Scissione: opposizione dei creditori

L’art. 2505-quater c.c., ai sensi del quale per i casi in cui non partecipano alla fusione società con capitale rappresentato da azioni, il termine di 60 gg. che deve intercorrere tra la delibera di fusione e l’atto di fusione si riduce alla metà, non è applicabile....

Leggi dopo

Pagine