Bussola

Obbligazioni: emissione, tutela degli obbligazionisti

Sommario

Inquadramento | Altri strumenti finanziari previsti dalla riforma per la raccolta di capitale di credito e applicabilità della disciplina delle obbligazioni | I limiti quantitativi all'emissione | Il superamento del limite | La deliberazione di emissione di obbligazioni | La tutela degli obbligazionisti | Il prospetto informativo | Tutele di gruppo ed individuali | Riferimenti |

 

Le obbligazioni sono frazioni di eguale valore nominale di un'unitaria operazione di finanziamento alla società (mutuo), i cui diritti sono incorporati in titoli di credito al portatore (o – in concreto quasi mai – nominativi). Come le azioni, i titoli obbligazionari hanno carattere standardizzato e sono destinati alla circolazione secondo le regole proprie dei titoli di credito (e sono così particolarmente adatti a favorire la raccolta di capitale tra il pubblico); ma il rapporto sottostante non è il contratto di società, bensì un mutuo (CAMPOBASSO, LUONI, Obbligazioni, strumenti finanziari, titoli di debito nelle società di capitali, Torino, 2010, 25 e, prima della riforma, CAMPOBASSO, Le obbligazioni, in Tratt. Colombo Portale, V, Torino, 1988, 385 ).

Leggi dopo