Bussola

Liquidazione coatta amministrativa

01 Luglio 2015 |

Sommario

Inquadramento | Principali caratteristiche | Commissario liquidatore | Riferimenti |

 

La Legge Fallimentare (R.D. n. 267/1942 e successive integrazioni e modificazioni) non indica specificamente quali sono le imprese soggette a liquidazione coatta amministrativa, ma rinvia a leggi speciali, che non costituiscono comunque un’esemplificazione esaustiva, potendo il Legislatore di volta in volta individuare nuove categorie sottoposte a tale procedura. La liquidazione coatta amministrativa è una procedura concorsuale che si fonda su due livelli normativi: disciplina generale che è contenuta nella Legge Fallimentare e precisamente negli artt. 194 e seguenti che risulta applicabile a tutte le procedure di liquidazione coatta amministrativa; disciplina speciale che è dettata in relazione alle specifiche categorie imprenditoriali che a loro volta saranno contenute in Leggi ordinarie In ogni caso è possibile effettuare una distinzione tra le imprese che possono essere assoggettate solo a liquidazione coatta amministrativa e quelle per le quali tale procedura ed il fallimento sono applicabili in via alternativa. A titolo esemplificativo sono sottoposti solo a liquidazione coatta amministrativa: gli istituti di credito; le società fiduciarie e di revisione; le imprese private di assicurazione; le società cooperative. Per quanto riguarda le società cooperative, si evidenzia...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento