Bussola

Crowdfunding

Sommario

La definizione di crowdfunding | Tipologie di crowdfunding | Regolamentazione in Italia | Modifiche del 24 febbraio 2016 al Regolamento Consob | Riferimenti |

 

Il termine crowdfunding indica il processo con cui più persone (“folla” o “crowd”) conferiscono somme di denaro (funding), anche di modesta entità, per finanziare un progetto imprenditoriale o iniziative di diverso genere utilizzando siti internet (“piattaforme” o “portali”) e ricevendo in cambio una ricompensa, che può essere in denaro, titoli o natura. Invero, tale espressione rappresenta una realtà in costante espansione, costituita da processi collaborativi in cui investitori non professionali (c.d. crowdfunders) si impegnano nel sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni dotate di un elevato potenziale creativo, ma prive dei fondi necessari alla realizzazione delle loro idee. In altri termini, secondo alcuni spunti dottrinari, si tratterebbe di uno strumento che dà vita ad una sorta di “democratizzazione della finanza”, che consente agli artefici di un progetto di finanziarsi online, ottimizzando la capacità allocativa del sistema finanziario: così, U. Piattelli, Il crowdfunding in Italia, Torino, 2013; V. Manzi, Il fenomeno del crowdfunding e del social lending: caratteristiche operative e profili contrattuali, in AA.VV., I contratti dei risparmiatori, a cura di F. Capriglione, Milano, 2013.   In evidenza: le differenze con forme di finanziamento analoghe Il ven...

Leggi dopo