Bussola

Aumento di capitale delegato

Sommario

Inquadramento | Aumento del capitale | Assemblea e delega | Soci e amministratore | Statuto e delega | Riferimenti |

 

Lo statuto può attribuire agli amministratori la facoltà di aumentare in una o più volte il capitale sociale fino ad un ammontare determinato e per il periodo massimo di cinque anni dalla data dell'iscrizione della società nel registro delle imprese. Inoltre, tale facoltà può prevedere anche l'adozione delle deliberazioni di esclusione o limitazione del diritto di opzione a favore degli azionisti e degli obbligazionisti convertibili; in questo caso lo statuto determina i criteri cui gli amministratori devono attenersi. La facoltà indicata può essere attribuita anche mediante modificazione dello statuto, per il periodo massimo di cinque anni dalla data della deliberazione. Il verbale della deliberazione degli amministratori di aumentare il capitale deve essere redatto da un notaio e deve essere depositato e iscritto a norma di legge. Appare evidente come in tale ipotesi la scelta di aumentare il capitale, per quanto delegata all’organo di amministrazione, sia comunque riferibile ai soci in virtù dei limiti temporali e quantitativi espressi in sede costitutiva o assembleare.

Leggi dopo