News

La continuità aziendale nella crisi d’impresa: il documento della Fondazione Nazionale commercialisti

La Fondazione Nazionale Commercialisti ha pubblicato sul proprio sito, il 15 ottobre scorso, un documento in materia di continuità aziendale nella crisi d’impresa.

La continuità aziendale costituisce il presupposto della vita dell’impresa e, in un momento di crisi economica, occorre poter definire con certezza quando tale condizione viene meno: se il going concern viene generalmente ricondotto alla permanenza di condizioni di redditività e di prospettive reddituali e all’adeguatezza patrimoniale dell’impresa, la continuità viene meno quando l’impresa si trova in una situazione di squilibrio tendenzialmente irreversibile.

Viene analizzato, in una prospettiva economico-contabile e con particolare attenzione agli aspetti relativi alla redazione dei bilanci e alla gestione dell’impresa, il concetto di continuità aziendale alla luce delle principali fonti normative e regolamentari, con particolare riferimento, quindi, all’art. 2423-bis, comma 1, n. 1 c.c. (che, in tema di principi di redazione del bilancio, prescrive che “la valutazione delle voci deve essere fatta […] nella prospettiva della continuità aziendale”), ai principi contabili (OIC 1) e ai principi di revisione, per poter giungere, infine, a identificare il momento di passaggio tra going concern e break up, tra continuità e crisi.

 

Leggi dopo