News

Il codice della crisi di impresa non ha inciso sulla bancarotta fraudolenta

 

È inammissibile il ricorso proposto da un imputato condannato per bancarotta fraudolenta con il quale veniva invocata un’ipotetica abolitio criminis per effetto delle modifiche introdotte dal nuovo codice della crisi di impresa alle norme civilistiche poste a fondamento della fattispecie penale.

Leggi dopo