News

In Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo sul rafforzamento del Fondo di garanzia per le PMI

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 56 dell’8 marzo – Supplemento Ordinario n. 18, il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero dell’Economia, recante “Disposizioni per il rafforzamento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese”.

 

Aggiornati i criteri per l’accesso al fondo. E’ stato il c.d. Decreto del Fare (art. 1 del d. l. n. 69/2013, conv. in l. n. 98/2013) a prevedere l’aggiornamento, in funzione del ciclo economico e dell’andamento del mercato finanziario e creditizio, dei criteri di valutazione delle imprese ai fini dell’accesso alla garanzia del Fondo, istituito ai sensi dell’art. 2, comma 100, lett. a) l. n. 662/96 e successive modificazioni.
Nel decreto attuativo dello scorso dicembre, appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sono individuati, pertanto, i criteri generali di ammissione.

 

Estensione dell’intervento del Fondo in favore dei professionisti. L’art. 7 del decreto prevede che possono accedere al Fondo anche i professionisti iscritti agli ordini professionali e quelli aderenti alle associazioni iscritte nell’elenco ministeriale di cui alla l. n. 4/13, dettando precise indicazioni per l’ammissione. 

 

Innalzate le percentuali di copertura. La percentuale massima di garanzia diretta concessa dal Fondo, per una serie di operazioni, viene innalzata dal 70 all’80%.

 

Semplificazione delle procedure. Le pratiche saranno online: nell’ottica della semplificazione delle procedure, si prevede una dematerializzazione dei documenti necessari per l’ammissione, l’utilizzo di modalità telematiche e un accesso più ampio al sistema informativo del Fondo.

Leggi dopo