News

Consultazione sui profili di regolamentazione prudenziale dei crypto-assets

Il Comitato di Basilea per la Vigilanza Bancaria ha pubblicato, lo scorso 12 dicembre, un discussion paper per la definizione di un trattamento prudenziale per i crypto-assets.

Si è, infatti, registrata una rapida crescita dell’utilizzo di criptovalute negli ultimi anni, e anche se a livello dimensionale i numeri non possono ancora competere con il sistema finanziario globale, non si può ignorare che la crescita delle criptovalute, e i relativi servizi, hanno il potenziale per sviluppare una stabilità finanziaria e aumentare i rischi per le banche. Il documento evidenzia come alcune tipologie di critpovalute presentano un alto grado di volatilità, nonché molteplici rischi per le banche, ad esempio quelli relativi alla liquidità, antiriciclaggio. Da qui l’esigenza di coinvolgere gli operatori del mercato e raccogliere le loro opinioni, in particolare sui principi generali che dovrebbero guidare la definizione di una regolamentazione prudenziale delle esposizioni bancarie relative ai crypto-assets, tra cui un esempio dei potenziali requisiti di capitale e liquidità per le esposizioni ad alto rischio.

I commenti possono pervenire entro il 13 marzo 2020.

Leggi dopo