News

Azioni proprie nel bilancio d’esercizio: la nota operativa dell’ARR

11 Luglio 2017 | Acquisto e sottoscrizione di azioni proprie

L’Accademia Romana di Ragioneria, con la nota operativa n. 6 pubblicata sul proprio sito lo scorso 7 luglio, si occupa della rappresentazione in bilancio d’esercizio delle azioni proprie.

Il D.Lgs. n. 139/2015, di recepimento della Direttiva 34/2013/UE, ha apportato una serie di modifiche alla disciplina codicistica in tema di bilancio (si veda, per un approfondimento di carattere generale: Sottoriva, Il d.lgs. 139/2015 di recepimento della Direttiva 2013/34/UE in materia di bilancio, in questo portale); tra le novità, si registra anche la modifica dell’art. 2357-ter c.c., in tema di azioni proprie (il nuovo comma 3 dispone che l’acquisto di azioni proprie comporta una riduzione del patrimonio netto di uguale importo, tramite l’iscrizione nel passivo del bilancio di una specifica voce) e l’introduzione, in senso analogo, del comma 7 nell’art. 2424-bis c.c.

L’ARR precisa, dunque, che a fronte di acquisto di azioni proprie si dovrà procedere ad iscrivere, con segno negativo, una riserva denominata “riserva negativa per acquisto di azioni proprie in portafoglio).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >