Giurisprudenza commentata

Società in house insolvente. Contrasti giurisprudenziali sulla assoggettabilità a procedure concorsuali

21 Luglio 2014 |

Tribunale di Modena
Tribunale di Verona

Società in house

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Osservazioni | Le questioni aperte | Conclusioni | Riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

La società c.d. in house può essere ammessa alla procedura di concordato preventivo. A ciò non osta la recente decisione della Suprema Corte in ordine all’affermata giurisdizione contabile sulla responsabilità degli organi sociali, sia perché verosimilmente riferita solo ai rapporti tra eterodirezione ed autonomia degli organi sociali, sia perché tale affermazione non comporta, sotto il profilo della disciplina comune, l’annullamento dell’alterità giuridica tra l’ente ed il socio. L’erogazione di servizi pubblici da parte della società in house rileva in relazione ai limiti ed alle modalità di liquidazione, ma non influisce sulla sua natura.

Leggi dopo