Giurisprudenza commentata

La delega gestoria nelle s.r.l.: principio di collegialità, norme imperative e deroghe statutarie

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Osservazioni | Conclusioni |

 

Lo statuto di una s.r.l., costituita in epoca anteriore all’1.1.2004, che preveda la facoltà del c.d.a. di delegare le proprie attribuzioni – ad eccezione di quelle riservate ex lege esclusivamente all’organo consiliare – ai singoli consiglieri delegati, con esercizio disgiuntivo dei poteri, non si pone in contrasto con norme imperative e precipuamente con l’art. 2475, comma 3, c.c. (nel testo riformato dal D.lgs. n. 6/2003), non imponendo tale norma – fatte salve le previsioni dell’ultimo comma – l’applicazione inderogabile del principio di collegialità, attesa la natura suppletiva che rivestono le disposizioni in questione rispetto ad eventuali diverse disposizioni dettate in materia dall’atto costitutivo (commi 1, 3 e 4).

Leggi dopo