Giurisprudenza commentata

Abuso di informazioni privilegiate: sanzionato anche l’insider “di se stesso”

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Osservazioni | Conclusioni |

 

In tema di abuso di informazioni privilegiate, il termine “informazione” non presuppone il trasferimento di materiale conoscitivo da un soggetto “informatore” ad un soggetto “informato”, dovendo essere inteso semplicemente come “conoscenza”, con la conseguenza che è punibile anche la condotta del cd. “insider di sé stesso”, cioè di chi utilizzi un’informazione da lui stesso creata.

Leggi dopo