Giurisprudenza commentata

Abusiva concessione di credito: elementi costitutivi e necessaria incolpevole ignoranza del terzo danneggiato

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni e le soluzioni giuridiche | Conclusioni |

 

La concessione di credito da parte di un istituto di credito a una società che sia già insolvente e che quindi ne ritardi il fallimento è qualificabile come abusiva e costituisce una condotta illecita, obbligando, di conseguenza, l’istituto di credito a risarcire il danno, nel caso in cui tale condotta provochi un danno ad un terzo che abbia continuato ad avere rapporti contrattuali con il soggetto decotto, poiché ignorava incolpevolmente la reale situazione economica della società.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >