Focus

Usura bancaria: la produzione in giudizio dei decreti ministeriali di rilevazione del tasso-soglia

Sommario

La produzione in giudizio dei decreti ministeriali del MEF | La giurisprudenza di legittimità | Non necessaria la produzione in giudizio dei decreti ministeriali poiché "atti normativi secondari" | La natura "oggettivamente normativa" dei decreti ministeriali | La pubblicazione dei decreti ministeriali nella Gazzetta Ufficiale | Decreti ministeriali: fatto notorio e principio di non contestazione | In conclusione |

 

Secondo la giurisprudenza maggioritaria, l’attore deve produrre in giudizio i decreti ministeriali del MEF di rilevazione dei tassi di interesse effettivi globali medi ai fini della legge sull’usura; l’omessa produzione non è rimediabile ex art. 113 c.p.c., poiché i predetti decreti sono atti meramente amministrativi, che non costituiscono fonti del diritto. Di diverso avviso è altra parte minoritaria della giurisprudenza di merito, secondo cui non è indispensabile la produzione in giudizio dei decreti trimestrali del MEF recanti l’indicazione del tasso-soglia, sul presupposto che i suddetti decreti sono 'atti normativi secondari' che integrano il precetto penale di cui all’art. 644 c.p.

Leggi dopo