Focus

La responsabilità degli amministratori non esecutivi di s.p.a. nella giurisprudenza più recente

05 Settembre 2017 | , Responsabilità degli amministratori di s.p.a.

Sommario

Premessa: il regime in tema di responsabilità degli amministratori non esecutivi a seguito della riforma del diritto societario del 2003 | Gli elementi costitutivi della fattispecie di responsabilità: la colpa | (Segue) Conoscibilità della condotta dannosa e “segnali di allarme”: la colpa dell’amministratore non esecutivo nella giurisprudenza più recente | Pregiudizio alla società e nesso di causalità | La (maggiore) diligenza richiesta agli amministratori di società bancaria |

 

È noto come la dialettica tra gli amministratori delegati e quelli privi di incarichi esecutivi rappresenti un aspetto centrale della governance delle società per azioni. Più in particolare, sul presupposto che sul consiglio di amministrazione gravino compiti riconducibili non solo alla gestione e all’organizzazione dell’impresa, ma anche al controllo della medesima, si ritiene pacificamente che gli amministratori delegati siano tenuti a curare la c.d. day by day conduct, mentre i consiglieri privi di incarichi esecutivi debbano fornire un apporto centrale in merito alle funzioni che residuano in capo al plenum e, in particolare, all’ “alta amministrazione” e alla supervisione sulla gestione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >